In preda a un raptus distrugge i veicoli dei parenti, ricoverato in psichiatria

Serata di follia per un 54enne che, dopo aver sfondato il cancello della casa del nipote è fuggito per i campi

Serata di follia a Saludecio, quella di venerdì, con un uomo che in preda a un raptus ha distrutto il cancello dell'abitazione del nipote e le auto parcheggiate in casa. Tutto è iniziato verso le 19.30 quando, al 112, la vittima ha telefonato per chiedere aiuto ai carabinieri: “Correte!! Correte!! Mio zio, a bordo della sua autovettura, mi ha appena sfondato il cancello di casa e ha quasi distrutto anche due macchine lì parcheggiate!”. Autore del gesto era stato un 54enne, sempre di Saludecio, già noto per problemi psichiatrici e in cura presso il nosocomio di Rimini. L'uomo, dopo aver combinato il macello con la sua Golf, nonostante il violento impatto era poi fuggito lungo i campi facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono accorse le pattuglie dei carabinieri che, dopo aver ricostruito quanto successo, hanno iniziato le ricerche del 54enne che, poco dopo, è stato rintracciato dai militari dell'Arma che lo hanno calmato e affidato alle cure del personale del 118, arrivato sul posto con un'ambulanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento