In preda all'alcol picchia l'amico col manico di un ombrello

Intervento dei carabinieri per riportare alla calma l'uomo che, sotto gli occhi dei passanti, stava pestando la vittima

L'allarme, nella mattinata di domenica, è scattato da alcuni passanti che, verso le 11, hanno chiamato i carabinieri raccontando di una feroce lite in strada in viale Tiberio. Sul posto è accorsa una pattuglia del 112 e i militari si sono trovati davanti un marocchino 60enne che, ubriaco e armato di ombrello, stava picchiando a sangue un suo connazionale 55enne. Non senza fatica, i carabinieri sono riusciti a riportare alla calma il più anziano che, in preda all'alcol, aveva procurato all'amico un profondo taglio alla guancia. Pare che all'origine della lite tra i due nordafricani, entrambi dei senzatetto, oltre allo stato di ebbrezza del 60enne ci fossero delle vecchie ruggini e qualche bicchiere di troppo. Sul posto è stato chiesto l'intervento dell'ambulanza del 118 coi sanitari che hanno accompagnato al pronto soccorso il 55enne per essere medicato mentre, l'altro marocchino, è stato portato in caserma dai carabinieri. Dopo aver smaltito la sbornia, il 60enne è stato dichiarato in arresto e poi rilasciato in attesa del processo il ferito, invece, è stato dimesso dopo l'applicazione di alcuni punti di sutura e una prognosi di pochi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Dpcm 3 dicembre: feste di Natale solo tra conviventi, viaggia solo chi deve rientrare nella residenza

Torna su
RiminiToday è in caricamento