In Residenza Comunale le neo campionesse italiane under 14 del Circolo della Spada

Le giovanissime spadaccine, che hanno battuto in finale le parietà di Torino con il punteggio di 36-34, sono state accolte dall'assessore allo Sport

Giovedì pomeriggio in Residenza Comunale l’assessore allo Sport Gian Luca Brasini ha ricevuto le giovani campionesse del Circolo della Spada Rimini. La squadra delle Bambine-Giovanissime composta da Giada Russo, Valeria Malavolti e Greta Carrozza, classe 2005, si sono di recente aggiudicate il titolo italiano a squadre della loro categoria al Kinder+Sport Torneo Under 14, disputato a Treviso lo scorso gennaio. Le giovanissime spadaccine, che hanno battuto in finale le parietà di Torino con il punteggio di 36-34, sono state accompagnate in Residenza dalla Maestra Paola Caudarella, guida tecnica del Circolo della Spada, campionessa italiana nella spada individuale categoria Allieve (1989) e oro in Coppa del Mondo categoria Giovani (1990). Presente all’appuntamento in Residenza una larga rappresentativa di giovani atleti del Circolo della Spada, la prima società schermistica riminese, fondata nel lontano 1949 da Angelo Pagnini, olimpionico di Amsterdam e di Los Angeles, Gustavo Voltolini e Vasco Ferranti. Non è invece riuscita a partecipare alla piccola cerimonia di ieri un’altra giovane stella del Circolo della Spada, Arianna Palmieri, 18enne atleta paralimpica che di recente ha ottenuto due secondi posti (nella categoria B) alle prove nazionali disputate ad Ancona a dicembre e Busto Arsizio in febbraio.

“Quando si mette insieme una società seria che opera da tanti anni sul territorio, maestri capaci e genitori volenterosi che fanno sacrifici per consentire ai ragazzi di seguire la loro passione, i risultati non possono non arrivare – ha sottolineato l’assessore Brasini durante l’incontro al quale hanno partecipato anche tanti genitori – Quella della spada, ma in generale tutta la scherma, è una disciplina bellissima, che si basa sulla tattica, sul rigore degli allenamenti, sulla precisione, ma mediaticamente purtroppo non ha l’eco di altri sport. Ci dimentichiamo troppo spesso degli sport ‘cosiddetti’ minori, anche quelli con una lunga e importante tradizione, per ricordarcene solo quando si vince una medaglia nei grandi appuntamenti mondiali o olimpici. Non fate confronti – ha concluso Brasini rivolgendosi ai ragazzi – Se uno sport vi regala emozioni, è quello lo sport più bello del mondo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento