Incassa l'assegno sociale, ma danni era tornata nel suo Paese: smascherata

Una donna di 78 anni, originaria dell’Argentina e residente a Cattolica, è stata smascherata dalla Guardia di Finanza che ha scoperto che per oltre un anno ha incassato un assegno sociale da circa 450 euro al mese pur essendo tornata nel suo Paese

Una donna di 78 anni, originaria dell’Argentina e residente a Cattolica, è stata smascherata dalla Guardia di Finanza che ha scoperto che per oltre un anno ha incassato un assegno sociale da circa 450 euro al mese pur essendo tornata nel suo Paese. Per legge, infatti, anche gli stranieri possono usufruire dell’assegno purché risiedano sul territorio nazionale.

Le Fiamme Gialle, nell’ultimo periodo, hanno però iniziato ad indagare sui beneficiari che risiedono in provincia di Rimini e, tra questi, è spuntata la 78enne. Secondo i rendiconti dell’Inps la donna, dal luglio del 2011 ad oggi, ha percepito 9500 euro ma, quando la Finanza è andata a cercarla al suo domicilio, ha scoperto che la signora era tornata nel suo Paese. Per la 78enne è scattata una denuncia per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato e, adesso, rischia una pena che va dai 3 mesi ai 6 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento