rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Saludecio

Le fiamme devastano la Valconca, in cenere 40 ettari tra olivi e grano appena trebbiato

Le operazioni di spegnimento hanno impegnato i vigili del fuoco di tutta la provincia di Rimini ai quali si sono aggiunti i colleghi di Pesaro e i volontari della Protezione civile

Sono andate avanti fino alle 4 di mercoledì 22 giugno le operazioni di spegnimento del vasto incendio che, nel pomeriggio, si era sviluppato nel territorio del Comune di Saludecio. Ad andare in cenere sono stati oltre 40 ettari di terreno tra oliventi, campi di grano appena trebbiato, sottobosco e sterpaglie. Un rogo che ha tenuto occupati tutti i vigili del fuoco disponibili della provincia di Rimini ai quali si sono aggiunte squadre di rinforzo provenienti da Pesaro e i volontari della Protezione civile. Le fiamme, che non si esclude possano essere di natura dolosa, sono partite intorno alle 16 nella frazione di Sant'Ansovino in via del Monte del Prete Basso e alimentate dal vento di Garbino si sono propagate fino a lambire alcune case. Le squadre del 115 hanno provveduto a creare degli sbarramenti con gli idranti e non è stato necessario evacuarle. Il fronte del fuoco è poi avanzato fino alla frazione di San Leone prima che le operazioni di spegnimento avessero successo.

Le fiamme devastano la Valconca

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le fiamme devastano la Valconca, in cenere 40 ettari tra olivi e grano appena trebbiato

RiminiToday è in caricamento