Inchiesta Re Nero sul riciclaggio tra Forlì e San Marino: condanne fino a oltre 8 anni

A distanza di dieci anni dal blitz che vide diverse ordinanze di custodia cautelare, arriva a conclusione, in primo grado, il complesso processo “Re Nero”

A distanza di dieci anni dal blitz che vide diverse ordinanze di custodia cautelare, arriva a conclusione, in primo grado, il complesso processo “Re Nero”, un’inchiesta molto articolata, coordinata dal pm Fabio Di Vizio, su un giro di riciclaggio di denaro tra Forlì e San Marino, in particolare con il coinvolgimento degli istituti di credito Asset, sul Titano, e la banca forlivese  Banca di Credito e Risparmio di Romagna. La complessa inchiesta portò alla luce un meccanismo che, grazie a trasferimenti di grosse somme di denaro in contanti dall’Italia a San Marino e poi viceversa, fideiussioni garantite da Asset e aperture di crediti, avrebbe permesso di occultare i proventi di attività illecite. Il nome dell’inchiesta ha preso il nome proprio da un’intercettazione telefonica in cui uno dei protagonisti si definiva il “Re del nero”.


L'indagine portò all'arresto di dieci persone e ad una trentina di indagati. L’accusa è stata sostenuta dal procuratore reggente Filippo Santangelo. Martedì pomeriggio le condanne in tribunale a Forlì: Stefano Ercolani, all’epoca presidente della Asset, è stato condannato in primo grado a 8 anni e 10 mesi; stessa pena per Barbara Tabarrini, all’epoca direttore generale dell’Asset. Tra i forlivesi, sei anni a Vincenzo Dell’Aquila, che fu presidente di Banca di Credito e Risparmio di Romagna. Condanne intorno ai sei anni anche per Valerio Abbondanza (6 anni e 2 mesi), Corrado Albini (6 anni e 2 mesi) e poi a scendere Cristian Cicchetti (3 anni e 4 mesi), Daniele Santarossa (2 anni e 4 mesi) e Alessandro Cervesato (2 anni). Assolti Stefano Venturini, Libero Montesi, Stefano Galvani, Morris Celli, Andrea Ercolani, Tonino Castellani e Maria Pia Tura. Riportano la notizia i giornali in edicola stamattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento