menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riciclaggio, la Provincia di Rimini si costituisce parte civile

La Giunta provinciale di Rimini ha autorizzato formalmente il Presidente Stefano Vitali a costituirsi parte civile nei processi penali che verranno celebrati innanzi al Tribunale di Forlì

La Giunta provinciale di Rimini ha autorizzato formalmente il Presidente Stefano Vitali a costituirsi parte civile nei processi penali che verranno celebrati innanzi al Tribunale di Forlì nei confronti di persone residenti nel territorio riminese per i reati di riciclaggio. Un filone di queste indagini- conosciuta con la denominazione ‘Varano’-  si è già concluso con la richiesta di rinvio a giudizio di un numero rilevante di persone, molti delle quali residenti nel riminese.

A queste sono state contestate irregolarità tributarie quantitativamente e numericamente tra le più elevate nel territorio nazionale. Tali irregolarità, allorché assumono rilievo penale, si pongono nei fatti presupposto di riciclaggio, che non costituisce solo reato contro l’amministrazione della giustizia ma anche reato patrimoniale e contro l’economia locale, offendendo interessi patrimoniali e di corretta evoluzione economica delle comunità insediate presso un dato territorio.

Così, dopo aver richiesto e ottenuto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Forlì di essere inserita tra le parti offese del procedimento penale citato, la Provincia di Rimini intende esercitare l’azione civile in tutti i processi penali che scaturiranno dall’inchiesta Varano riguardanti cittadini residenti nel territorio riminese per reati legati a evasione fiscale presupposto del reati di riciclaggio. Il legale interno all’Ente, Avvocato Nicoletta Flamigni, è nominato patrocinatore della causa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento