Drammatica carambola, centauro perde la vita in un incidente stradale

Il sinistro si è verificato nel primo pomeriggio di sabato all'ingresso di Ospedaletto, inutili i tentativi per salvare l'uomo

Tragedia sulle strade, nel pomeriggio di sabato, con un centauro che ha perso la vita in seguito a un drammatico incidente. Dai primi riscontri, il sinistro si è verificato in via San Salvatore alle porte di Ospedaletto poco prima delle 14 quando un 52enne, in sella a uno Yamaha T-Max, stava percorrendo la strada in direzione monte. Improvvisamente, alla sua destra, da una strada privata si sarebbe affacciata un'Audi che cercava di immettersi sulla via principale. Nonostante una tremenda frenata, lo scooterista non è riuscito ad evitare il muso del veicolo e, dopo averlo centrato, è stato sbalzato dalla due ruote rovinando sull'asfalto e rimanendo privo di coscienza. E' scattato l'allarme e, sul posto, sono accorsi i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata. Ai primi soccorritori le condizioni del ferito sono apparse estremamente gravi tanto da richiedere l'intervento dell'eliambulanza da Ravenna. Nonostante tutti gli sforzi dei medici, il cuore dell'uomo non ha ripreso a battere e, alla fine, il medico ha dovuto arrendersi dichiarandone il decesso. In via San Salvatore è intervenuta una pattuglia della polizia Stradale di Rimini per effettuare i rilievi di rito e cercare di ricostruire con esattezza la dinamica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in A14, automobilista perde la vita in un drammatico schianto

  • Valentino Rossi regala emozioni: tra due ali di folla giallo-fluo la passerella per le strade di casa

  • Prende male le misure, camionista incastrato nel sottopassaggio

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Lo sfogo di un'albergatrice: "San Giuliano mare è una landa desolata, è difficile andare avanti"

Torna su
RiminiToday è in caricamento