Giornata delle vittime della strada, a Rimini calano gli incidenti ma aumentano le multe

Negli ultimi 20 anni la polizia Stradale ha registratato una flessione del 40% dei sinistri nella pvovincia

Domenica 15 novembre si è celebrata la giornata mondiale delle vitime della strada, un momento in ricordo e riflessione che viene dedicato ogni anno la terza domenica di novembre alle vittime di incidenti stradali ed ai loro familiari.
Tale giornata è stata proclamata per la prima volta dall’O.n.u. nel 2005 per contribuire al cambiamento delle abitudini negative degli automobilisti. La sicurezza stradale è infatti uno dei maggiori problemi che i paesi europei devono affrontare. a tal prOposito il quarto proramma di azione europea sulla sicurezza stradale  2010-2020 quantifica un nuovo obiettivo indicando una riduzione ulteriore del 50% in 10 anni delle vittime di incidenti stradali. Già da anni in Italia è stato intrapreso un complesso percorso per fronteggiare il fenomeno dell’incidentalità. Nel 2019 si sono verificati in italia 172.183 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3173 vittime e 241384 feriti oltre la metà rispetto ai 7096 decessi registrati nell’anno 2001.

Anche i dati riferiti alla provincia di Rimini  sono in linea con quelli nazionali che hanno visto un decremento sia delle vittime che degli eventi infortunistici di circa il 40% rispetto al 2001. Tra i comportamenti errati più frequenti sono da segnalare la guida distratta, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata  (nel complesso il 38,2% dei casi). A tal proposito nel corso dell’anno 2019 la sezione polizia Stradale di Rimini ha intensificato i servizi di controllo della velocità che ha portato ad un incremento del 41% dell’attività sanzionatoria rispetto al’anno 2018 così come il mancato uso delle cinture di sicurezza +19,5% e l’uso del cellulare durante la guida +7%.

"Con la speranza che tale attività sanzionatoria abbia contribuito anche nella provincia di Rimini ad evitare eventi infortunistici che a volte segnano la vita delle famiglie - commentano dal comando della Stradale - in queste occasioni la memoria va proprio a tutte le vittime di incidenti stradali compresi gli appartenenti alle forze di polizia ed in particolare ai colleghi della polizia stradale che ad oggi hanno pagato un prezzo altissimo con la perdita di 376 operatori di polizia.
con l’obiettivo che si possa ulteriormente decrementare tale fenomeno l’attività di contrasto ai comportamenti di guida più pericolosi  sarà sempre più intensificata al fine di rendere le strade  più sicure per tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento