rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Incidenti stradali San Clemente

Il piccolo investito lotta tra la vita e la morte, organizzata una veglia di preghiera

La comunità di San Clemente si stringe intorno ai genitori del bambino di 5 anni ricoverato in Rianimazione al "Bufalini" dopo il terribile incidente

Lotta tra la vita e la morte nel suo letto del reparto di Rianimazione del "Bufalini" dove i medici si sono riservati la prognosi il bambino di 5 anni che, nella serata di mercoledì 2 novembre, è stato investito da un'auto mentre giocava col suo pallone a Sant'Andrea in Casale. Tutta la comunità della frazione di San Clemente si è stretta intorno ai famigliari del piccolo e, per sabato sera a partire dalle 21.30, ha organizzato una veglia di preghiera nella parrocchia del paese. L'incidente era avvenuto alle 17.45 all'altezza del piazzale del centro polivalente e, dalle prime ricostruzioni, era emerso come il piccolo fosse corso dietro al pallone finito in mezzo alla strada mentre in quel momento sulla Riccione-Tavoleto stava arrivando una Opel Agila che procedeva in direzione mare e guidata da una signora che lo aveva centrato in pieno scaraventandolo sull'asfalto. Era scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, coi sanitari che hanno prestato i primi soccorsi al ferito e resisi conto della gravità della situazione avevano chiesto l'intervento anche dell'eliambulanza da Bologna abilitata al volo notturno. Stabilizzato, il bambino era stato quindi trasportato d'urgenza al "Bufalini" di Cesena in serie condizioni. Sulla Riccione-Tavoleto, per i rilievi di rito e per ricostruire con esattezza la dinamica del sinistro, era intervenuta la polizia Locale dell'Unione della Valconca che aveva poi proceduto a mettere sotto sequestro la Opel per ulteriori accertamenti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piccolo investito lotta tra la vita e la morte, organizzata una veglia di preghiera

RiminiToday è in caricamento