menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il pirata di via Melucci si è costituito ai carabinieri. In prognosi riservata il 90enne

L'uomo che ha investito l'anziano ciclista domenica mattina ed è poi fuggito dal luogo dell'incidente si è presentato spontaneamente in caserma. Interrogato e messo a confronto coi testimoni per accertare le sue responsabilità. Il mezzo, una Toyota Yaris, è stato messo sotto sequestro

E' un operaio 41enne originario di Salerno, ma residente a Rimini, il pirata della strada che domenica mattina verso le 11 ha investito un 90enne in bicicletta per poi scappare senza prestargli soccorso e lasciandolo agonizzante a terra. L'uomo si è presentato, verso le 14, alla caserma dei carabinieri di Rimini raccontando di essere l'automobilista che ha provocato l'incidente ed è subito stato interrogato e messo a confronto con gli altri testimoni del sinistro. Il 41enne ha ammesso ogni responsabilità dichiarando che, dopo aver colpito il ciclista, è stato preso dal panico ed è fuggito anche se, secondo alcuni testimoni, l'uomo si sarebbe fermato dopo un centinaio di metri per pulire il cofano della vettura dal sangue e poi ripartire a tutta velocità. L'auto, che in un primo tempo era stata descritta come una Fiat Punto, era in realtà una Toytoa Yaris sempre di colore verde.

Il salernitano è stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso e lesioni gravi dai carabinieri e, al momento, è stata messa sotto sequestro sia la Toyota che la bicicletta per effettuare tutti i rilievi del caso. L'anziano ciclista, invece, è tuttora ricoverato in prognosi riservata all'Infermi di Rimini dove le sue condizioni, seppur molto critiche, sono stabili tanto che secondo i sanitari non sarebbe in immediato pericolo di vita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento