Martedì, 18 Maggio 2021
Incidenti stradali Via Catullo

Investita sulle strisce pedonali, muore dopo due giorni di agonia

L'ex insegnate riccionese è spirata all'ospedale "Maggiore" di Bologna senza riprendere conoscenza dopo il drammatico incidente

Non ce l'ha fatta Maria Lucia Antonioli, l'ex insegnate riccionese 80enne investita lunedì mattina mentre attraversava via Catullo sulle strisce pedonali. La donna è spirata mercoledì mattina all'ospedale "Maggiore" di Bologna, dove era stata trasportata d'urgenza con l'elisoccorso, senza riprendere conoscenza. L'anziana, verso le 10.15 del 12 gennaio, stava attraversando via Catullo, all'incrocio con il viale all'altezza della pizzeria

Frankly, quando è stata centrata in pieno, sulle strisce pedonali, da una Kia Picanto, condotta da un coetaneo. Pare che l'uomo stesse procedendo in direzione di Rimini e non abbia visto la donna, investendola e scaraventandola sull'asfalto. Ai primi soccorritori, le condizioni della ferita erano apparse subito disperate tanto che era stato chiesto l'intervento dell'elicottero per tentare una corsa disperata verso il nosocomio felsineo. In seguito al decesso, la Procura di Rimini ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

SEGUITECI SU FACEBOOK
FB-RN-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita sulle strisce pedonali, muore dopo due giorni di agonia

RiminiToday è in caricamento