Incidenti stradali

La ciclista non ce l'ha fatta: deceduta dopo due giorni di agonia

La 56enne lettone è spirata al "Bufalini" di Cesena dopo il drammatico schianto di sabato pomeriggio

Ha smesso di battere nel pomeriggio di lunedì, dopo due giorni di agonia, il cuore della 56enne lettone, Elina Selanina, rimasta coinvolta in un drammatico incidente stradale nel primo pomeriggio di sabato. Arrivata nel nosocomio cesenate in eliambulanza, le sue condizioni erano estremamente critiche e, nonostante gli sforzi dei medici, è deceduta nel reparto di Rianimazione senza mai riprendere conoscenza. Il sinistro si era verificato verso le 14 sulla Statale 16 Adriatica, subito dopo la rotatoria dei vigili del fuoco quando, per cause ancora al vaglio della polizia Stradale, la signora in sella a una bici era stata centrata in pieno da un centauro in sella a una Guzzi. L'incidente era avvenuto nella corsia in direzione di Ravenna e, dai primi riscontri, pare che la donna stesse procedendo contro mano quando, il centauro, se l'era trovata davanti alla ruota. Nonostante la disperata frenata, l'impatto era stato violentissimo con la 56enne scagliata contro il guardia rail.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ciclista non ce l'ha fatta: deceduta dopo due giorni di agonia

RiminiToday è in caricamento