Provoca un incidente e scappa: ma il paraurti resta sul luogo del 'delitto'

Individuato l'automobilista che, come nei più classici romanzi gialli, è tornato sul luogo del crimine per cercare di far sparire le prove

Dopo aver provocato un incidente, un automobilista 25enne cattolichino è fuggito senza preoccuparsi di controllare se le persone coinvolte erano rimaste ferite ma è stato individuato e denunciato dalla polizia Municipale. Il sinistro è avvenuto a Cattolica, nella notte tra martedì e mercoledì verso l'1, all'incrocio tra via Petrarca e via Viole. Secondo quanto ricostruito dal personale della Municipale il pirata, al volante di una Smart, stava procedendo in direzione mare quando ha improvvisamente perso il controllo della vettura ed è andato a centrare la parte posteriore sinistra di una Citroen, che proveniva in senso opposto, sulla quale viaggiava una famiglia con una bambina di 5 anni. La Smart, in un primo momento, ha accennato a fermarsi ma, poi, l'automobilista è ripartito di gran carriera senza nemmeno uscire dall'abitacolo ma lasciando sul posto il paraurti con tanto di targa.

Sul posto sono intervenuti i mezzi del 118 e della polizia Municipale con gli agenti che hanno iniziato i rilievi di rito mentre, i sanitari, medicavano la donna che si trovava proprio nel punto di impatto tra le due vetture. Mentre procedevano i rilievi, all'incrocio è arrivato un giovane che, come se niente fosse, ha cercato di far sparire il paraurti della Smart. Bloccato dagli agenti, alcuni testimoni lo hanno identificato come l'uomo che era al volante della Smart ed è stato quindi denunciato a piede libero per omissione di soccorso e inottemperanza all'obbligo di fermarsi dopo un sinistro stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento