menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto del pirata ripresa da un testimone

L'auto del pirata ripresa da un testimone

Investì un ciclista e fuggì: arrestato dopo un mese. Inchiodato dalla foto di un passante

Il 19 giugno scorso alle ore 18,25 un’autovettura Alfa Romeo 147 che percorreva la Statale 16 direzione di marcia Nord-Sud, in località Spontricciolo investì un ciclista facendolo sbalzare per circa 40 metri, e provocandogli una frattura vertebrale.

Il 19 giugno scorso alle ore 18,25 un’autovettura Alfa Romeo 147 che percorreva la Statale 16 direzione di marcia Nord-Sud, in località Spontricciolo investì un ciclista facendolo sbalzare per circa 40 metri, e provocandogli una frattura vertebrale. L’automobilista alla guida fuggì, dopo alcuni secondi di esitazione, senza prestare soccorso alla vittima. Dell’auto in fuga la Polizia municipale divulgò una fotografia ripresa, con molta prontezza di spirito, da un cittadino testimone dell’incidente.

Inoltre, dalle prime indagini emerse che l’autovettura era già stata segnalata alcune ore prima del sinistro poichè il conducente si era reso responsabile di alcune tentate truffe, con il sistema della finta rottura dello specchietto retrovisore laterale, nei Comuni di Misano Adriatico e Riccione.

"Ora, a poco più di un mese dall’episodio – comunica il Comandante della Polizia municipale di Riccione, Graziella Cianini -  il caso è stato risolto e l’automobilista identificato. Le indagini sono state effettuate dall’Ufficio Infortunistica Stradale della Polizia municipale, hanno avuto successo grazie alle testimonianze raccolte sul posto, e alla collaborazione con i Corpi di Polizia municipale dei Comuni di Arzano (NA), luogo di residenza della proprietaria del veicolo, e di Campi Bisenzio (FI) dove è rintracciato il responsabile dell’incidente".

L’automobilista pirata risponderà in Tribunale del reato di “fuga in caso di incidente stradale con danni alle persone” che prevede per chi non ottempera all’obbligo di fermarsi in caso di incidente con feriti, comunque ricollegabile al suo comportamento, la sospensione della patente di guida da 1 a 3 anni e la reclusione da sei mesi a tre anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento