Le testimonianze: "i commissari di pista gli avevano detto di spostarsi"

Ricoverata in condizioni critiche al "Bufalini" di Cesena la moglie della vittima, stabile il figlio disabile

E' ancora ricoverata nel reparto di Rianimazione del "Bufalini" di Cesena la 54enne, moglie di Enrico Anselmino, rimasta coinvolta del drammatico incidente del Rally Legend di San Marino nel quale ha perso la vita il marito. Stabili invece le condizioni del figlio della coppia, un disabile 34enne, dopo essere stato operato d'urgenza all'Ospedale di Stato della Repubblica del Titano. Non destano preoccupazioni, invece, le condizioni degli altri sei feriti, tra cui un nipote della vittima, rimasti coinvolti nella carambola della Renault Clio Maxi, guidata da Enrico Bonaso ed Alice Palazzi come navigatrice, che è piombata sulla folla che stava segunedo la gara automobilistica.

IL VIDEO CON IL DRAMMATICO SCHIANTO

Un errore di guida dell'equipaggio della vettura che, complice anche l'asfalto bagnato, non è riuscito ad affrontare la curva a Città tra via Piana e via Giacomini. Restano, tuttavia, forti perplessità sul posizionamento delle rotoballe nella via di fuga e la presenza del trattore in un punto così delicato del tracciato. Secondo le testimonianze di alcuni presenti, inoltre, i commissari di pista avevano più volte richiamato il gruppo di persone, che si trovava nella traiettoria, ad allontanarsi in quanto erano in un punto molto pericoloso. Dopo i rilievi sull'incidente, effettuati dalla polizia Civile, toccherà alla magistratura sammarinese fare luce su quanto accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Doveva essere una festa ricca di emozioni sportive e non - ha spiegato in un comunicato stampa il Segretario di Stato al Turismo e allo Sport della Repubblica di San Marino, Teodoro Lonfernini. - Ci troviamo invece a piangere la perdita di Enrico Anselmino. Mi stringo al dolore della famiglia e sono vicino ai parenti di quanti sono rimasti coinvolti nell’incidente che stanno vivendo ore di sofferenza e di ansia. Questo pomeriggio ho personalmente fatto visita ai ricoverati presso il nostro Ospedale di Stato. Tutta San Marino è loro vicina e ne avrà cura. La mia Segreteria è in continuo contatto con la Direzione dell’ISS per ricevere aggiornamenti tempestivi circa le loro condizioni di salute.Ringrazio sinceramente tutte le forze dell’ordine per la sollecitudine del loro intervento a seguito dell’accaduto e per il grande impegno prodigato sino a quel momento; grazie anche a tutto il personale sanitario per la grande professionalità con cui ha fatto fronte all’emergenza. La Segreteria di Stato per il Turismo e lo Sport, la Federazione Auto Motoristica Sammarinese e il Comitato Organizzatore dell’evento stanno già collaborando con le autorità competenti responsabili delle indagini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento