Rimorchia dei BobCat di dubbia provenienza e si schianta contro il guard rail

Incidentre stradale nella notte tra mercoledì e giovedì, intervenuta la polizia Stradale per accertare la provenienza dei mezzi di movimento terra

Nella notte tra mercoledì e giovedì il personale della polizia Stradale è intervenuto per un incidente a Bellaria e, gli agenti, hanno faticato non poco per cercare di ricostruire quanto avvenuto. Secondo quanto emerso, verso le 23 un romeno 49enne, al volante di un Mercedes ML270, stava procedendo lungo la Ss16 in direzione di Ravena con un carrello, agganciato al suv, sul quale erano trasportati due mini escavatori “Bob Cat”. Per cause ancora al vaglio del personale della Stradale, all'improvviso il guidatore ha perso il controllo del fuoristrada andando a schiantarsi contro il guard rail per poi abbattere 18 paletti di sostegno prima di fermarsi a cavallo della struttura danneggiata mentre il rimorchio, il cui timone per l’agganciamento si era spezzato, terminava la sua marcia al centro della carreggiata. Arrivata sul posto, la pattuglia ha scoperto che il trasporto era "scortato" da un altro veicolo guidato, anche in questo caso, da un romeno 31enne.

Gli agenti si sono insospettiti per le modalità del trasporto e, dopo aver chiesto rinforzi, hanno iniziato ad analizzare tutta la documentazione dei mezzi coinvolti nel sinistro. E' subito emerso che il 49enne non aveva nessuna licenza per il viaggio e, dopo alcuni momenti di incertezza, ha spiegato che il trasferimento dei “Bob Cat” gli era stato commissionato da un connazionale 33enne che, a Ravenna, si occupava di un cantiere. Le vaghe spiegazioni hanno messo in allarme il personale della Stradale anche perchè, da ulteriori controlli, è emerso che le macchine di movimento terra appartenevano a una ditta di noleggio di Morciano di Romagna ed erano stati affittati a un 52enne di Avellino, legale rappresentante di una ditta con sede legale a Mugnano del Cardinale.

Una vicenda intricata che si è risolta quando è stato fatto arrivare sul posto il responsabile della ditta di noleggio il quale ha dichiarato che i “Bob Cat” erano stati affitati al 52enne per l'utilizzo nel solo territorio delle Marche. A sua volta, l'avellinese ha dichiarato di averli sub-affittati al romeno 33enne per dei lavori da fare a Ravenna. Ravvisando il reato di “trasporto abusivo” a carico del romeno 49enne, sia il suv che il carrello sono stati posti sotto fermo per 3 mesi al quale è stata elevata anche una contravvenzione di 5mila euro. I “Bob Cat”, invece, sono stati riaffidati alla ditta di Morciano.

Potrebbe interessarti

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Stop al sudore: come scegliere il deodorante giusto per la tua pelle

  • Gli odori, i ricordi, il marketing e la Sindrome di Proust

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

Torna su
RiminiToday è in caricamento