Santarcangelo piange la scomparsa della giovane mamma falciata dal suv

Il sindaco Parma: "Come Amministrazione comunale ci stringiamo intorno alla famiglia di Manuela e alla comunità di Montalbano"

Santarcangelo piange la scomparsa di Carmen Manuela Porcos, la 38enne di origine romena residente a Montalbano, falciata da un suv davaanti agli occhi del figlio di appena 6 anni. In un comunicato stampa, il sindaco della città clementina Alice Parma ha voluto esprimere il proprio cordoglio e quello di tutta la comunità santarcangiolese per il dramma che si è consumato nel pomeriggio di lunedì. “La morte di Manuela è una tragedia che ci ha lasciati senza fiato - ha dichiarato la prima cittadina. - Una giovane madre che perde la vita in questo modo è qualcosa di talmente doloroso che non si riesce nemmeno a commentare. Mi limito a ringraziare il personale medico, le forze dell’ordine e la polizia locale per il loro intervento tempestivo, anche se vano. Come Amministrazione comunale ci stringiamo intorno alla famiglia di Manuela e alla comunità di Montalbano, duramente colpite da questa tragedia alla quale l’intera Santarcangelo guarda commossa e partecipe”.

La tragedia è avvenuta lungo via Sogliano intorno alle 15.30 quando la 38enne, insieme al figlio di 6 anni rimasto miracolosamente illeso, è stata centrata in pieno da un Nissan Terraneo guidato da un 80enne. La donna, che stava accompagnando il bambino a giocare da degli amichetti, è stata colpita dal fuoristrada e scagliata per diversi metri sull'asfalto mentre il suv ha proseguito la sua corsa andando a sbattere contro 4 auto in sosta davanti al bar Amati. Nonostante l'intervento dei sanitari del 118, che hanno cercato disperatamente di rianimare la donna, alla fine si sono dovuti arrendere e il medico ne ha dichiarato il decesso.

Il dramma ha sconvolto la comunità di Montalbano, dove la 38enne viveva con la famiglia ed era oramai diventata parte della piccola frazione a cavallo tra le province di Rimini e Forlì-Cesena. Straziati dal dolore i titolari del bar Amati, davanti al quale si è consumata la tragedia, che ben conoscevano Carmen e che, quel pomeriggio, la stavano aspettando. La donna, infatti, stava accompagnando il figlio a giocare con il nipote della titolare del locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento