Tamponamento in via Montescudo, due feriti gravi portati in pronto soccorso

Spettacolare carambola tra una Peugeot 208 e una Hyundai Ix35 verso le 19.15 di mercoledì. Il fondo stradale baganto e l'alta velocità dell'auto francese all'origine dell'impatto avvenuto poco distante dal cavalcavia dell'autostrada

Spettacolare carambola, mercoledì sera verso le 19.15, in via Montescudo a Rimini poco lontano dal cavalcavia dell'A14 dove una Peugeot 308 ha tamponato violentemente una Hyundai Ix35. Dai primi rilievi, effettuati dalla polizia Municipale, pare che la Peugeot stesse viaggiando in direzione di Montescudo quando, per cause ancora in corso di accertamento, ha centrato in pieno la Hyundai che stava svoltando a sinistra per entrare in un'abitazione privata. L'impatto è stato tremendo tanto che, la vettura francese, ha distrutto completamente il muso e, per l'inerzia, la Hyundai è andata a sbattere contro la cancellata. Sul posto sono accorse a sirene spiegate due ambulanze del 118 e un'auto medicalizzata con i sanitari che si sono occupati dei feriti le cui generalità non sono ancora state rese note. Dopo aver stabilizzato i due automobilisti, i sanitari li hanno trasportati d'urgenza al pronto soccorso dell'Infermi. Data l'ora, la circolazione in via Montescudo è andata immediatamente in tilt nonostante una seconda pattuglia della Municipale e una gazzella dei carabinieri siano intervenute sul posto per regolare il traffico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento