Tremendo frontale sulla via Coriano, centauro sbalzato contro il parabrezza

Il sinistro è avvenuto verso le 8 nella zona di San Martino Monte L'Abate tra una Honda e una Yaris

E' di due feriti, di cui uno in serie condizioni trasportato al pronto soccorso dell'Infermi, il bilancio dello schianto che si è verificato nella prima mattinata di mercoledì in via Coriano. Il sinistro è avvenuto verso le 8, nella zona di San Martino Monte L'Abate all'altezza del civico 206, e ha visto coinvolto un centauro in sella a una Honda di grossa cilindranta che è andato a schiantarsi frontalmente contro una Toyota Yaris. Secondo le prime ricostruzioni, il motociclista stava procedendo in direzione di Rimini quando, all'improvviso, si è trovato di fronte l'utilitaria che procedeva in senso opposto e stava svoltando a sinistra per immettersi in un'abitazione. Nonostante il disperato tentativo di frenata, il centauro ha preso in pieno il muso della Yaris e, dopo aver colpito il parabrezza col corpo, è stato scaraventato sull'asfalto. sul posto sono accorsi i mezzi del 118, due ambulanze e l'auto medicalizzata, con i sanitari che si sono occupati del ferito più grave mentre l'automobilista, un anziano, è stato soccorso per lesioni di lieve entità.

Il motociclista, del quale non sono ancora state fornite le generalità, dopo essere stato stabilizzato è stato trasportato in codice rosso nel nosocomio riminese mentre, l'automobilista, è stato portato in codice giallo al "Ceccarini" di Riccione. In via Coriano, per i rilievi di rito e per ricostruire con esattezza la dinamica del sinistro, è intervenuta una pattuglia della polizia Municipale di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento