menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indagato per abuso d'ufficio il sindaco di Riccione, Massimo Pironi

Il primo cittadino insieme ai due dirigenti e un dipendente comunale sono stati iscritti nel registro degli indagati per la vicenda legata all'allestimento del temporary shop della H&M sulla spiaggia del Marano

Per il primo cittadino di Riccione, Massimo Pironi, e per due dirigenti e un dipendente del Comune della Perla Verde è scattata l'iscrizione nel registro degli indagati per abuso d’ufficio e abuso edilizio. La vicenda risale all'estate del 2012 quando, nel giugno di quell'anno, venne realizzato un temporary shop della catena H&M sulla spiaggia del Marano. Neanche una settimana dopo il taglio del nastro, la struttura venne messa sotto sequestro dal personale del Corpo Forestale dello Stato che ritenne il manufatto da 130 metri quadrati un abuso edilizio. Il temporary shop doveva essere sul demanio invece è stato costruito arretrato prendendo anche un pezzo di spiaggia privato, fatto che implica diverse autorizzazioni, l'allestimento, inoltre, non era ritenuto temporaneo in quanto troppo grande e ci voleva quindi l’antisismica. All'epoca il Comune sostenne come si trattasse di un madornale errore perchè l'intera opera, essendo appunto temporanea, sarebbe rimasta in piedi non più di 90 giorni. Il sindaco Massimo Pironi in persona spiegò poi l’importanza del progetto e del fatto che fosse stata scelta Riccione in quanto luogo dove “testare” le nuove tendenze e dove la H&M avrebbe soprattutto organizzato eventi, più che puntare a vendere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento