rotate-mobile
Cronaca

Duplice stupro, continuano le indagini: nuovo sopralluogo in spiaggia

Gli agenti della Polizia Scientifica, su disposizione della Procura, hanno effettuato un nuovo sopralluogo nel punto dove è stato aggredito il trans peruviano

Proseguono le indagini della Questura di Rimini sul doppio stupro della scorsa settimana a Miramare. Gli agenti della Polizia Scientifica, su disposizione della Procura, hanno effettuato un nuovo sopralluogo nel punto dove è stato aggredito il trans peruviano. L'obiettivo degli investigatori è ritrovare un frammento della bottiglia usata dai quattro stranieri per minacciare il malcapitato. Un frammento di quella bottiglia è stato repertato dalla Polizia e ora si attendono i risultati scientifici per l'esame delle impronte digitali.

Nel frattempo crescono le segnalazioni da parte di persone che riferiscono di aver visto i quattro aggirarsi tra Miramare e Riccione nei giorni precedenti e successivi alle aggressioni dei due turisti polacchi in spiaggia e del trans nei pressi della Statale. Alcune provengono da persone degli ambienti in cui i quattro possono essersi mossi. Ogni pista viene vagliata dagli investigatori, anche se l'idea che il gruppo si sia mosso da Rimini si fa sempre più certa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice stupro, continuano le indagini: nuovo sopralluogo in spiaggia

RiminiToday è in caricamento