menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infanzia, Vitali: "Prima dei servizi c'è bisogno di genitori maturi"

Mercoledì mattina il Presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, è intervenuto in apertura del convegno organizzato dalla Provincia di Rimini sulla “Promozione e protezione dell’infanzia"

Mercoledì mattina il Presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, è intervenuto in apertura del convegno  organizzato dalla Provincia di Rimini sulla “Promozione e protezione dell’infanzia e dell’adolescenza nei servizi della provincia di Rimini”, con Luigi Fadiga, Garante dell’infanzia e dell’adolescenza della regione Emilia Romagna. "Ancora prima di servizi funzionali ed efficienti abbiamo bisogno di genitori maturi e consapevoli", sottolinea Vitali nel suo intervento.

Il presidente della Provincia ricorda che da Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Rimini, diede vita alla prima edizione del “Mese delle Famiglie”, dal titolo quanto mai evocativo “essere genitori oggi”. "Quell’iniziativa nacque da precise considerazioni centrate su un tema: come la famiglia moderna risenta dei grandi cambiamenti intervenuti nella società e come, nelle trasformazioni familiari, mutino anche le modalità di ‘svolgimento’ del ruolo di genitore, indipendentemente dal fatto che si sia o meno ancora coniugi o compagni", sottolinea Vitali.

"Resta prioritario il bisogno dei figli, dei minori. Tema di  un’attualità disarmante proprio perché la prospettiva che viene assunta quando si dibatte pubblicamente di separazioni, di affidi, di crisi famigliari, è quella di noi adulti - prosegue il presidente della Provincia -. Siamo una società che ascolta solo gli adulti e ne rispecchia esclusivamente i loro bisogni, desideri, ambizioni. I risultati di questa miopia verso i minori è emblematicamente rappresentata dal recente triste caso di cronaca del “bimbo conteso” di Padova dove si è preferito portare l’attenzione mediatica sulle dichiarazioni degli adulti e sezionare morbosamente fotogramma per fotogramma il video, invece di portare l’attenzione sui vissuti di quei tanti minori che vivono quotidianamente lo stesso dramma, anche a Rimini".

Vitali ricorda che "sono infatti centinaia, anche sul nostro territorio, i casi di bimbi contesi che arrivano in carico ai nostri servizi in condizione emotive e psicologiche di grande difficoltà, che rischiano di trasformarsi in patologia permanente. Questo perché non esiste struttura o professionista al mondo, neppure i migliori, che possono sostituire per il minore i loro genitori. Se non capiamo questo siamo sconfitti in partenza. Si tratta di un cambiamento, di una sfida di carattere culturale, su cui si gioca il futuro dei nostri figli. Noi adulti abbiamo dunque l’obbligo di accettarla “mettendoci nei panni dei minori” , e non solo di “parlare di minori”. Ancora prima di servizi funzionali ed efficienti abbiamo bisogno di genitori maturi e consapevoli, e non di figure adulte sempre più simili a bimbi capricciosi accartocciati su se stessi e sui propri interessi personali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento