rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Infiltrazioni della criminalità nella Riviera, eseguite 6 misure cautelari e sequestrati 200mila euro

Operazione "Paper moon 2" della Guardia di Finanza, i malviventi accusati di associazione a delinquere, estorsione, usura, furto aggravato,  detenzione abusiva di armi, favoreggiamento della prostituzione

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, con la collaborazione dei colleghi di Avellino, Bari, Caserta, Forlì-Cesena, Milano e Napoli, hanno dato avvio alle prime luci dell’alba di martedì ad una vasta operazione in Emilia Romagna ed in contemporanea in Campania, Puglia e Lombardia, che ha disarticolato il tentativo di un gruppo di campani quasi tutti  già noti alle forze dell'ordine di insinuarsi nel settore turistico – ricettivo della Riviera. L'operazione "Paper moon 2” ha visto oltre 50 militari delle Fiamme Gialle, coordinati dalla Procura della Repubblica di Rimini, eseguire l'ordinanza del Gip che ha disposto 6 misure cautelari nei confronti di altrettanti indagati di cui 2 in carcere e 1 ai domiciliari oltre al sequestro di beni per un valore complessivo di 200mila euro. Il sodalizio criminale, secondo quanto emersi, deve rispondere a vario titolo dei reati di associazione a delinquere, trasferimento fraudolento di valori, estorsione, usura, abusiva attività finanziaria, furto aggravato,  detenzione abusiva di armi, favoreggiamento della prostituzione, simulazione di reato, falso ideologico del privato in atto pubblico, truffa. In corso anche 13 perquisizioni domiciliari e presso sedi di società.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiltrazioni della criminalità nella Riviera, eseguite 6 misure cautelari e sequestrati 200mila euro

RiminiToday è in caricamento