Ingegneri a scuola da Hera per studiare il “Piano di Salvaguardia della Balneazione”

Il seminario, che ha riconosciuto agli iscritti anche crediti formativi professionali, si è concluso pochi minuti fa con una sessione di domande e interventi a cui gli Ingegneri di Hera, relatori della mattinata, hanno fornito ampie spiegazioni.

Mattinata di formazione, quella di venerdì, per oltre 120 ingegneri della provincia di Rimini, che si sono dati appuntamento alla sede Hera di Rimini per partecipare ad un seminario dal titolo “Piano di Salvaguardia della Balneazione e Gestione delle Reti Fognarie”. Gremito l’Auditorium, sede dell’incontro. L’iniziativa, promossa dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Rimini e con la collaborazione dell’Associazione Congenia per la segreteria organizzativa, è stata pensata per illustrare ai tecnici del settore il più grande piano di risanamento fognario attualmente in corso in Italia, messo a punto da Comune di Rimini, Gruppo Hera e Romagna Acque.

Il Piano prevede 154 milioni di euro di investimento (interamente finanziati) e 11 interventi strutturali per dimezzare gli sversamenti a mare entro il 2016 e superare completamente gli attuali 11 scarichi nelle acque marine entro il 2020. A regime, gli interventi porteranno a 130.000 metri cubi di nuovi volumi di accumulo e 45 km di nuove condotte fognarie per depurare fino a 148.000 metri cubi di acqua al giorno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli argomenti al centro del seminario - Tra gli argomenti di maggior interesse, che hanno meritato approfondimenti ad hoc, l’intervento della Dorsale Sud, quello della separazione delle reti fognarie nella zona di Rimini Nord e, infine, il progetto del raddoppio del depuratore di Santa Giustina, che è tra i più grandi impianti con tecnologia di ultrafiltrazione a membrane, in grado di servire fino a 560.000 abitanti equivalenti. Il seminario, che ha riconosciuto agli iscritti anche crediti formativi professionali, si è concluso pochi minuti fa con una sessione di domande e interventi a cui gli Ingegneri di Hera, relatori della mattinata, hanno fornito ampie spiegazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Studentessa si accascia sull'autobus, ricoverata in condizioni critiche

  • Riccione piange don Giorgio, il sacerdote si è spento per il Coronavirus

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento