Cronaca

Inizia l'anno aggredendo i finanzieri, arrestato per violenza e minacce

L'uomo, completamente ubriaco, ha iniziato a dare in escandescenza in un bar del centro storico di Rimini

E' iniziato male il 2020 per un 43enne peruviano, già noto alle forze dell'ordine, che il primo gennaio è stato arrestato dai militari della Guardia di Finanza. Il sudamericano, completamente ubriaco, ha iniziato ad infastidire gli avventori di un bar nel centro storico di Rimini tanto che il titolare è stato costretto a chiedere l'intervento di una pattuglia delle Fiamme Gialle che stava transitando lungo la strada. I militari, intervenuti sul posto, hanno tentato di calmare il 43enne che, per tutta riposta, ha dato in escandescenza cercando di aggredirli, minacciandoli e rifiutandosi di fornire i documenti. E' stato così necessario usare le maniere forti e, dopo averlo immobilizzato, i finanzieri hanno ammanettato l'esagitato portandolo in caserma dove è stato arrestato. Processato per direttissima giovedì mattina il peruviano, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine e già a processo per rapina, si è visto convalidare il fermo con il giudice che ha disposto nei suoi confronti l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tre volte a settimana per poi liberarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inizia l'anno aggredendo i finanzieri, arrestato per violenza e minacce

RiminiToday è in caricamento