Insegnare la scienza in lingua straniera, corso per gli insegnanti delle superiori

Insegnare e apprendere in lingua inglese o francese una materia scientifica, approfondendo in particolare il tema complesso ma affascinante delle cellule staminali. Parte da qui il progetto proposto dalla Fondazione Universitaria San Pellegrino ai docenti e ai dirigenti scolastici della Provincia di Rimini

 Insegnare e apprendere in lingua inglese o francese una materia scientifica, approfondendo in particolare il tema complesso ma affascinante delle cellule staminali. Parte da qui il progetto proposto dalla Fondazione Universitaria San Pellegrino ai docenti e ai dirigenti scolastici dei Licei linguistici e degli Istituti Tecnici situati nella Provincia di Rimini, interessati a condividere l’esperienza della didattica delle scienze in lingua straniera, sullo specifico argomento delle cellule staminali, secondo la metodologia CLIL.

CLIL è l’acronimo di Content and Language Integrated Learning, metodo di insegnamento della disciplina scientifica attraverso una lingua straniera. Il sistema è stato introdotto nelle scuole dalla Riforma Gelmini nel 2010 con l’intento di offrire nuove opportunità formative utili anche in contesti extrascolastici e naturalmente nel mondo del lavoro.

Lunedì dalle ore 15.30 nella sede della Fusp in via D’Azeglio a Misano Adriatico è programmato l’incontro di presentazione del modulo Clil per docenti “What is the cell of life / Quelle est la cellule de la vie?”. La proposta didattica sulle cellule staminali, che comprende dai contenuti ai laboratori, è stato ideato in collaborazione con la Fondazione InScientiaFides, istituzione dedita a iniziative di studio e prevenzione nel settore della patologia molecolare e cellulare, che sostiene la ricerca sulle cellule staminali adulte e la relativa applicazione terapeutica, oltre che a dedicarsi in maniera piuttosto attiva nel campo dell’educazione sanitaria.

“L’obiettivo della FUSP – spiega Silvia Paccassoni, preside del Liceo Linguistico San Pellegrino - è di formare un gruppo di docenti che lavorino insieme per sviluppare e testare metodologie didattiche Clil. In questo modo sarà possibile condividere l’esperienza dell’insegnamento delle materie scientifiche in lingua straniera”. La scelta di partire con un tema come le cellule staminali non è casuale, ma si parte dall’evidenza di quanto questo tipo di cellule stiano diventando sempre più importanti nel campo delle scienze e della medicina, sulle quali però è ancora molto diffusa la disinformazione e sia necessario invece esporre la materia in maniera corretta e approfondita soprattutto alle nuove generazioni.

La collaborazione fra le due Fondazioni si consolida con questo innovativo progetto, dopo aver proposto agli studenti della FUSP negli ultimi due anni momenti di conoscenza in occasione dell’Unistem Day che si celebra nel marzo di ogni anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento