Cronaca

Inseguiti dai carabinieri gettano la droga e l'elenco dei clienti da rifornire

Due pusher in manette e recuperati quasi 3 etti di marijuana finiti nel giardino di un'abitazione

Rocambolesco inseguimento dei carabinieri della Stazione porto che, nel pomeriggio di venerdì, hanno intercettato due giovani in biciletta nel corso dei controlli per evitare il propagarsi del contagio lungo viale Tripoli. Alla vista della puttuglia i ragazzi, uno in sella e uno sul cannone, hanno improvvisamente cercato di svicolare per non incappare nella pattuglia. Vista la situazione, i militari dell'Arma si sono messi all'inseguimento e, durante la fuga, hanno notato che uno dei giovani gettava un involucro nel giadino di un'abitazione. Entrambi bloccati poco dopo è emerso che si trattava di due 20enne, già segnalati in Prefettura come assuntori di stupefacenti, mentre il saccetto recuperato è risultato contenere 100 grammi di marijuana già suddivisi in dosi e un foglio coi nomi dei destinatari dello stupefacente. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare altri 182 grammi della stessa sostanza oltre a 470 euro ritenuti il provento delle precedenti cessioni. Entrambi arrestati, sono stati processati per direttissima sabato mattina e, difesi dagli avvocati Enrico Graziosi e Mario Scarpa, hanno patteggiato 1 anno e 4 mesi con la sospensione della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguiti dai carabinieri gettano la droga e l'elenco dei clienti da rifornire

RiminiToday è in caricamento