menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insulta e picchia i genitori. Disperati chiamano i carabinieri

Nel pomeriggio di domenica i militari della Compagnia Carabinieri di Novafeltria hanno dato esecuzione all'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari

Nel pomeriggio di domenica i militari della Compagnia Carabinieri di Novafeltria hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Rimini, nei confronti di un 23enne residente nell’Alta Valmarecchia riconosciuto colpevole di maltrattamenti in famiglia.  La vicenda che ha determinato l’ordinanza risale all’ottobre del 2012 allorquando i genitori del ragazzo, oramai stanchi dei continui atteggiamenti prevaricatori e vessatori posti in essere sin dal 2008 dal giovane nei loro confronti, spesso sfociati in atteggiamenti aggressivi e violenti, decidevano di esporre i fatti presso gli uffici dell’Arma.

Il ragazzo, una volta rintracciato ed espletati gli accertamenti di rito, è stato condotto presso una comunità della riviera romagnola, dove lo stesso risulta dimorare, per scontarvi gli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento