Integrazione scolastica: la Giunta approva il progetto "La Via che non ti svia"

La Giunta del Comune di Rimini, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato il progetto ”La Via che non ti svia”, finanziato attraverso il “Fondo Europeo per l’Integrazione 2013”, per quasi 130 mila euro

Integrazione scolastica e inclusione sociale: il Comune di Rimini ottiene 130 mila dal “Fondo Europeo per l’integrazione” tramite il progetto “la via che non ti svia” a supporto degli studenti immigrati. La Giunta del Comune di Rimini, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato il progetto ”La Via che non ti svia”, finanziato attraverso il “Fondo Europeo per l’Integrazione 2013”, per quasi 130 mila euro (129.841,90 per la precisione).

Il Comune di Rimini, quale ente capofila (fanno parte del progetto anche la Fondazione EnAIP S. Zavatta Rimini, Il millepiedi cooperativa sociale ar.l. Associazione di volontariato Madonna della Carità, Associazione Sergio Zavatta Onlus,  Cooperativa Eucrante, Educaid Onlus, Madonna della Carità cooperativa sociale, Ufficio Scolastico Regionale. Inoltre il progetto vede la collaborazione di Azienda Usl e Provincia di Rimini e dell’Unione dei comuni dell’alta e bassa Valle del marecchia)   è stato  l’unico della Regione Emilia-Romagna (su 158 progetti presentati, solo 27 sono stati finanziati, il Comune di Rimini si è posizionato tra i primi dieci) ad ottenere una valutazione idonea al finanzamento nell’ambito del Fondo Europeo per l’integrazione 2013 Azione 3 “Integrazione scolastica e inclusione sociale dei giovani stranieri”.

Nello specifico, il progetto è rivolto ai giovani immigrati di seconda generazione. alle famiglie dei minori e giovani stranieri, agli alunni italiani e stranieri delle classi dell’ultimo anno della secondaria di 1° grado, a  tutti gli alunni italiani delle classi coinvolte nelle attività di accoglienza, tutti i giovani italiani frequentanti i centri di aggregazione giovanile. Le azioni progettuali verranno attuate sia all’interno delle scuole che nei centri giovani del territorio, con lo scopo di promuovere il diritto allo studio degli studenti stranieri, l’accoglienza e il sostegno all’inserimento scolastico, la promozione del dialogo interculturale e dell’educazione alla diversità, il contrasto all’abbandono e alla dispersione scolastica, la formazione e aggiornamento professionale del corpo docente, la valorizzazione del protagonismo sociale dei giovani immigrati;

“Un risultato importante – dichiara Gloria Lisi, assessore alle politiche educative del Comune di Rimini – che, oltre ad intercettare risorse economiche importanti, testimonia l’alta qualità della nostra proposta educativa territoriale. Un merito sia delle Istituzioni che delle associazioni che operano sul territorio e hanno maturato su queste tematiche un’esperienza ormai di livello internazionale. Le risorse che arriveranno ci permetteranno di potenziare, tramite interventi anche sperimentali, le azioni a sostegno dell’integrazione scolastica e sociale dei giovani immigrati e delle loro famiglie. Una grande opportunità non solo per gli studenti stranieri ma per tutti i giovani che frequentano le nostre scuole e i nostri centri giovani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento