menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intossicata da un succo di frutta, i carabinieri di Novafeltria sequestrano la confezione

Una donna, residente nell'alta Valmarecchia, si è sentita male dopo aver bevuto dalla bottiglia tanto da dover ricorrere alle cure della guardia medica che ha diagnosticato una sospetta tossinfezione alimentare

Tanta paura, martedì sera, per una donna residente nell'alta Valmarecchia che, dopo aver bevuto un bicchiere di succo di frutta da una bottiglia appena aperta, si è sentita improvvisamente male accusando forti dolori addominali. La signora, preoccupata, è ricorsa alle cure della guardia medica che, dopo averla visitata, le ha diagnosticato una sospetta tossinfezione alimentare escludendo, tuttavia, conseguenze gravi. Mercoledì mattina la donna si è presentata ai carabinieri di Novafeltria e, dopo aver raccontato quanto le era successo, ha consegnato la bottiglia in plastica di succo di frutta che è stata sequestrata dai militari dell'Arma per i successivi accertamenti tossicologici sul liquido in essa contenuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento