Inventa minacce e aggressione per far intervenire i Carabinieri

Richiede l'intervento dei Carabinieri spiegando di esser minacciato da tre extracomunitari armati di coltello. In realtà si è rivolto all'Arma per sfuggire ad un litigio con un connazionale ubriaco

Richiede l'intervento dei Carabinieri spiegando di esser minacciato da tre extracomunitari armati di coltello. In realtà si è rivolto all'Arma per sfuggire ad un litigio con un connazionale ubriaco. Un 20enne di origine ucraine ha rischiato la denuncia per procurato allarme. L'episodio si è consumato poco dopo l'1.30 della nottata tra venerdì e sabato a Bellariva. Il giovane ha allertato il 112, spiegando che era stato minacciato da tre stranieri armati di lama mentre era in attesa del bus.

Inviata sul posto un’autoradio del nucleo radiomobile, i militari hanno avuto modo di identificare il richiedente, il quale aveva palesemente inscenato
l’aggressione per far intervenire una pattuglia dei carabinieri e sottrarsi, in tal modo, ad un litigio con un suo connazionale ubriaco che rischiava di degenerare e con il quale aveva già avuto pregressi episodi di dispute, conclusesi con rispettive denunce. Entrambi sono stati redarguiti ed ammoniti circa il loro comportamento, facendo loro presente che tale condotta era passibile di denuncia all’autorità giudiziaria per “procurato allarme”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento