Investigatori e produttori di veicoli di tutto il mondo a confronto sul “Vehicle Crime”

Stanno per accendersi i riflettori sulla 61^ edizione del Annual IAATI International Training Seminar, e per la prima volta dal 29 settembre al 4 ottobre 2013 questo evento a carattere mondiale vedrà alzare il sipario in Italia

Stanno per accendersi i riflettori sulla 61^ edizione del Annual IAATI International Training Seminar, e per la prima volta dal 29 settembre al 4 ottobre 2013 questo evento a carattere mondiale vedrà alzare il sipario in Italia!

Da tutto il mondo sono giunti a Rimini, nella riviera adriatica, presso l’hotel TOURING, per trattare i temi del fenomeno criminale del furto e riciclaggio dei veicoli, gli addetti ai lavori delle forze di polizia dei cinque continenti, ma anche professionisti “privati” forti delle più disparate esperienze e conoscenze lavorative di settore, nel contesto di quello che è divenuto un appuntamento tradizionale: il seminario annuale di I.A.A.T.I. (International Association of Auto Theft Investigators).

Chi è IAATI?
Nel 1952 negli Stati Uniti d’America, con la finalità di migliorare la comunicazione ed il coordinamento tra la crescente famiglia di investigatori professionisti che si occupavano di furti d’auto, nacque la International Association of Auto Theft Investigators (IAATI). Ad oggi IAATI, in rappresentanza di 35 Paesi, conta 3466 soci ed al suo interno comprende rappresentanti delle forze dell’ordine, investigatori privati, assicuratori, appartenenti agli uffici della motorizzazione, produttori e costruttori di veicoli, e tutti coloro che nutrano un legittimo interesse nel contrasto al fenomeno criminale di rilevanza mondiale legato alla lotta al furto e al riciclaggio dei veicoli stradali. Attualmente con i suoi rami in Europa, Australia, Regno Unito, Sud Africa, e Sud America è l'associazione più importante e qualificata del settore, in grado di assistere i suoi soci in tutto il mondo.

La 61^ edizione del Annual IAATI International Training Seminar di Rimini
Esperti provenienti da tutto il mondo si confronteranno sulle principali novità per programmare il futuro, per conoscere le principali novità normative e tecnologiche a supporto dell’attività investigativa, con la possibilità di frequentare corsi specifici sulle materie d'interesse, e perché no… per rinnovare e allacciare nuove amicizie nazionali ed internazionali, all’interno ed all’esterno della nostra associazione, con i detectives di tutti i continenti con lo spirito di un dialogo costruttivo tra forze di Polizia e privati da anni impegnati in questo settore.

5 giornate, 44 sessioni  di cui 3 a vocazione tecnico/operativa, 43 relatori provenienti da tutto il mondo sono solo i primi numeri per dare un’idea di che cosa sarà questa cinque giorni dedicata al VEHICLE CRIME, in cui investigatori, produttori ed operatori di settore, affronteranno e si confronteranno sulle tecniche di contrasto al furto ed al riciclaggio dei veicoli stradali e di quali dispositivi tecnologici poter disporre per far fronte al fenomeno.

Questi, e molto altro ancora, i temi di questa 61^ edizione del Annual IAATI International Training Seminar:
Il fenomeno del furto e riciclaggio dei veicoli, strategie di contrasto, statistiche, uffici coinvolti
Strumenti, tecnologia e prodotti relativi al furto e riciclaggio dei veicoli
L'identificazione dei veicoli, case costruttrici, banche dati
Collaborazione e cooperazione tra pubblico e privato nella lotta al crimine
La frode finanziaria legata al furto dei veicoli
Esportazione e importazione dei veicoli
Le organizzazioni criminali legate al furto dei veicoli, modus operandi
La frode assicurativa legata al furto dei veicoli
Il controllo dei documenti di circolazione
La rigenerazione delle matricole, esami per risalire al VIN originale

La cerimonia di apertura si terra lunedì 30 settembre alle ore 08.30 presso l’hotel Yes Hotel Touring Via Regina Margherita 82 Rimini, è gradita la Vostra partecipazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento