Cronaca

Investimento mortale, treni in forte ritardo nella tratta Rimini-Bologna

Il dramma fra le stazioni di Santarcangelo e Gambettola, solo dopo le 15 la circolazione è stata riaperta completamente

Foto archivio

Circolazione ferroviaria fortemente rallentata dalle 12.40 alle 15.00 di questo pomeriggio sulla linea Bologna – Rimini, fra le stazioni di Santarcangelo e Gambettola, per l’investimento mortale di una persona avvenuto in prossimità della stazione di Savignano sul Rubicone. Coinvolto il Frecciabianca 8814 Lecce – Milano. Per consentire i rilievi di rito e in attesa del nulla osta dell’Autorità giudiziaria alla ripresa del servizio, la circolazione è stata inizialmente sospesa su entrambi i binari per poi riprendere, dalle 13.30, a senso unico alternato su un solo binario. Alle 15.00 il traffico è ripreso anche sull’altro binario. Ventuno i treni passeggeri coinvolti: nove a lunga percorrenza e dodici regionali hanno registrato ritardi, rispettivamente, fino a 80 e 100 minuti. I passeggeri del Frecciabianca, autorizzato a riprendere la corsa dopo uno stop di due ore, sono stati assistiti da Trenitalia a bordo treno e nella stazione di Bologna, dove sono stati consegnati generi di conforto ed è stato riprogrammato il viaggio di coloro che ne avevano necessità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimento mortale, treni in forte ritardo nella tratta Rimini-Bologna

RiminiToday è in caricamento