rotate-mobile
Cronaca Riccione

Due sorelle di 15 e 17 anni le vittime della tragedia di Riccione

I corpi straziati delle due ragazzine sono stati riconosciuti dal padre arrivato dal bolognese per le tristi formalità, l'uomo sotto shock

Sono due sorelle di 15 e 17 anni le vittime della tragedia che si è consumata nella prima mattinata di domenica alla stazione ferroviari di Riccione dove, le ragazzine, sono state travolte da un treno in corsa. Residenti nella provincia di Bologna, i poveri resti sono stati riconosciuti dal padre  che ha effettuato la tremenda formalità all'obitorio dell'ospedale "Ceccarini" di Riccione dove i cadaveri sono stati portati al termine dei rilievi di rito. L'uomo, comprensibilmente sotto shock, in queste ore è ascoltato dagli inquirenti della Polfer che dovranno ricostruire cosa ci facevano le ragazzine nella Perla Verde e dove hanno trascorso la notte tra sabato e domenica. Alcuni testimoni hanno raccontato di averle viste arrivare barcollando, poco prima delle 7, allo scalo riccionese. Chi ha assistito al drammatico investimento ha parlato di averle viste attraversare all'improvviso il primo binario e di aver urlato loro di allontanarsi ma, proprio in quel momento, è arrivato da Ancona il Frecciarossa per Milano. Il convoglio, che non ferma a Riccione, in quel tratto arriva a una velocità di 200 chilometri all'ora e nonostante il fischio per avvertire i presenti sulla banchina del suo passaggio le giovani non hanno fatto in tempo a scansarsi venendo travolte dalla motrice nonostante il disperato tentativo di frenata da parte del macchinista.

Tragedia nella stazione ferroviaria di Riccione

Chi erano le vittime

Il racconto di chi ha assistito alla duplice tragedia

Il cordoglio del sindaco di Riccione

Traffico ferroviario in tilt

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due sorelle di 15 e 17 anni le vittime della tragedia di Riccione

RiminiToday è in caricamento