rotate-mobile
Cronaca

Itaca Day, regata velica dell’Ail per sensibilizzare ricerca su patologie oncologiche

In collaborazione Club Nautico, Circolo Velico, Lega Navale, Rimini Yacht Club “Vela Viva” e Marina di Rimini, sono state effettuate escursioni in mare coi piccoli pazienti dell’Oncoematologia Pediatrica

Si sono svolte questa mattina al porto di Rimini, con base logistica presso il Club Nautico, che ha attivamente partecipato alla manifestazione, le iniziative della decima edizione dell’Itaca Day, regata velica organizzata dall’Ail per sensibilizzare la cittadinanza rispetto all’importanza della ricerca sul tema delle leucemie, linfomi, mielomi e altre patologie oncologiche. L’imbarcazione dell’Ail Nazionale sta facendo scalo in vari porti italiani (per poi concludere la sua regata ad Itaca, in Grecia) e in ogni porto vengono organizzate iniziative. A Rimini, ad esempio, questa mattina sulla barca dell’Ail Nazionale e su altre imbarcazioni messe a disposizione Club Nautico, Circolo Velico, Lega Navale, Rimini Yacht Club “Vela Viva” e Marina di Rimini, sono state effettuate escursioni in mare coi piccoli pazienti dell’Oncoematologia Pediatrica di Rimini. Rientrati a terra i bimbi e i ragazzi hanno fatto una sostanziosa merenda, allietata dai Dottor Clown, che quando si parla di piccoli pazienti non fanno mani mancare il proprio sostegno.

E’ seguita una conferenza stampa cui hanno partecipato il presidente di RiminiAil Eduardo Pinto, il Responsabile Ail Veneto e membro del cda Ail Nazionale Daniele Lovato, il capitano dell’imbarcazione Maurizio Martini, le dottoresse Patrizia Tosi (direttore dell’Unità Operativa di Ematologia), Roberta Pericoli (Responsabile del Servizio di Oncoematologia Pediatrica) e Gina Ancora (direttore dell’Unità Operativa di Pediatria); a fare gli onori di casa il presidente del Club Nautico di Rimini Pietro Palloni. Il presidente Pinto ha ricordato, oltre allo spirito dell’Itaca Day, gli investimenti effettuati dall’Ail per sostenere le cure ematologiche a Rimini, pediatriche e non, sia attraverso il miglioramento delle strutture (ad esempio il nuovo reparto di Ematologia) sia attraverso progetti come l’ematologo a domicilio, che hanno portato nel corso degli anni a donazioni per oltre 1.875.000 euro. Lovato ha a sua volta evidenziato l’importanza anche psicologica di iniziative come l’Itaca Day, mentre Martini, raccontando di essere “malato di mieloma da 7 anni”, ha evidenziato come 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Itaca Day, regata velica dell’Ail per sensibilizzare ricerca su patologie oncologiche

RiminiToday è in caricamento