Il Fellini nel progetto "Adrigreen" per migliorare i servizi di aeroporti e porti

Marco Lombardi, Airiminum: "Il nostro finanziamento prevede un contributo di 170mila euro con un cofinanziamento a nostro carico di 24mila"

Si chiama "Adrigreen", Green and Intermodal solutions for Adriatic airports and port, il progetto di cooperazione transfrontaliera cofinanziato da Interreg V-A Italia-Croazia Programma CBC, il cui obiettivo è quello di migliorare l'integrazione dei porti e degli aeroporti dell'Adriatico con altre soluzioni di trasporto, in modo tale da snellire il flusso di passeggeri diretti alle principali destinazioni turistiche delle coste adriatiche e migliorare altresì le prestazioni ambientali del sistema regionale marittimo e aereo.

Il terzo meeting transnazionale di progetto, a seguito del secondo meeting tenutosi a Bari il 27, si è tenuto giovedì mattina all'aeroporto di Rimini. “Siamo lieti di ospitare i partner di questo interessante progetto europeo che tende a migliorare l’impatto delle nostre infrastrutture sull’ambiente (tema quanto mai attuale e urgente), a diffondere e condividere le migliori pratiche e implementare l’intermodalità negli spostamenti di turisti all’interno di questa maxi regione adriatica. In particolare, il nostro finanziamento prevede un contributo di 170.000 euro con un cofinanziamento a nostro carico di 24.000 euro e si realizzerà mendiate l’acquisto di mezzi aeroportuali elettrici, studio dell’impatto del nostro aeroporto nel territorio di riferimento e formazione del personale.” – ha dichiarato Marco Lombardi di Airiminum nel corso dell’incontro.

Il progetto, che prevede una durata di 25 mesi (1 Gennaio 2019 - 31 Gennaio 2021) e un budget complessivo di 2.104.217,00 Euro, riunisce alcuni dei principali porti e aeroporti croati e italiani motivati a lavorare insieme per rendere le loro strutture più verdi e più sostenibili. Uno dei principali problemi che caratterizzano l'area costiera adriatica è, infatti, lo squilibrio nello sviluppo di infrastrutture e modalità di trasporto nella regione, dovuto essenzialmente al basso livello di investimenti e all'approccio inefficace nei confronti dell'innovazione. Molte città marittime In Italia e in Croazia hanno a che fare con un elevato numero di passeggeri in transito, soprattutto durante l'alta stagione turistica. Anche se il trasporto su strada è ancora predominante, il numero di persone che raggiunge le città adriatiche con i traghetti e con gli aerei è in significativo aumento di anno in anno. Nonostante ciò, la maggior parte dei porti e degli aeroporti dell'Adriatico presenta carenze di integrazione con le altre modalità di trasporto, causando gravi problemi di congestione del traffico durante la stagione estiva.

aeroporto - adrigreen-2

L'obiettivo di Adrigreen è quello di promuovere un quadro di gestione innovativo per il supporto alla rete portuale ed aeroportuale italiana e croata, in modo da migliorarne le prestazioni ambientali e la connettività con altre modalità di trasporto. Un simile risultato sarà perseguito tramite il raggiungimento di diversi output concreti e tangibili, prodotti dal partenariato attraverso un approccio integrato e transnazionale: analisi internazionale in merito alle migliori soluzioni applicabili alle coste adriatiche; valutazioni ambientali dei porti e degli aeroporti coinvolti; due Piani d’azione integrati: misure intermodali e azioni green e sostenibili da attuare; test di soluzioni innovative nei territori coinvolti; manuale tecnico sulle pratiche identificate; forum transfrontaliero dei Porti e Aeroporti Green e Intermodali tramite cui presentare soluzioni, illustrare i progressi e condividere raccomandazioni per nuove strategie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consorzio, composto da 10 partner, è guidato dall'aeroporto di Pola (Croazia); esso è ben bilanciato in quanto a ripartizione tra porti e aeroporti:  Aeroporto di Dubrovnik, Autorità Portuale di Dubrovnik e Autorità Portuale di Pola per la Croazia; Aeroporto di Rimini, Aeroporto d'Abruzzo, Aeroporti della Puglia, Autorità Portuale dell’Adriatico Centrale e Meridionale per l’Italia.
La supervisione scientifica è affidata all’Università Politecnica delle Marche. Il kick-off meeting si è tenuto a Pola dal 5 al 6 Febbraio 2019; in questa occasione, i partner del progetto hanno avviato la collaborazione e sono stati fissati il calendario di progetto, le attività previste e gli obiettivi.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partorisce in spiaggia, "Non sapevo di essere incinta". Il piccolo in terapia intensiva

  • Assembramenti fuori controllo, scatta la chiusura della Villa delle Rose

  • Schianto auto-moto all'uscita del sottopassaggio, gravissimo il centauro

  • Vacanze per famiglie, un hotel di Riccione in vetta alla classifica italiana e quarto nel mondo

  • Catena di negozi apre un nuovo punto vendita in Romagna e cerca personale: come candidarsi

  • Schianto sull'Adriatica, auto contro due Harley: ci sono feriti, grave una donna - FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento