rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

L'allarme dei sindacati: "Vigili del fuoco senza mezzi adeguati e con carenza di personale"

Elencate una "serie criticità che stanno mettendo in grossa difficoltà il dispositivo di soccorso", si chiedono provvedimenti urgenti per garantire i migliori standard di intervento in caso di emergenze

Le organizzazioni sindacali FP CGIL VVF Rimini, FNS CISL Rimini, CO.NA.PO. Rimini, Confsal Rimini, USB Rimini nei giorni scorsi hanno lanciato l’allarme a Prefettura, Ministero dell’Interno e Parlamentari locali rispetto a quelle che definiscono "serie criticità che, sussistendo nel Comando dei Vigili del Fuoco di Rimini", e che "stanno mettendo in grossa difficoltà il dispositivo di soccorso". Secondo i sindacati sono infatti necessari provvedimenti urgenti per garantire i migliori standard di intervento in caso di emergenze in provincia di Rimini dove, tra le altre cose, sarebbe presente una sola autoscala che oltre a disposizione del territorio serve anche la Repubblica di San Marino. A questo, inoltre, si aggiungerebbe l'endemica carenza di personale da impiegare anche alla luce delle sempre più frequenti allerte meteo che portano danni a causa del maltempo e rischiano di rendere sempre più difficili gli interventi del personale del 115.

I sindacati parlano di "Una dotazione strumentale inadeguata alla vocazione turistica territoriale ed ai cambiamenti climatici. Secondo i dati 2021 della Regione Emilia-Romagna il territorio riminese vede una la presenza di ben 3.982 strutture ricettive, la maggior parte delle quali (2.154) di tipo alberghiero con altezze mediamente superiori ai tre piani. Con una domanda turistica pari a 2.738.710 unità, che si aggiunge ai residenti, il Comando Provinciale è dotato di una sola autoscala. Se si aggiunge il fatto che con sempre più frequenza la costa e l’immediato entroterra sono colpiti da eventi climatici violenti, questa carenza si ripercuote anche in quelle particolari giornate dove la centrale operativa è sommersa da centinaia di chiamate di soccorso per danni alle piante ad alto fusto, cornicioni e tetti pericolanti. A peggiorare il quadro: in base ad accordi bilaterali tra lo Stato Italiano e la Repubblica di San Marino l’unica autoscala in dotazione potrebbe essere richiesta anche per interventi di soccorso nel confinante territorio sammarinese".

"Oltre alle penurie strumentali - prosegue la nota delle sigle sindacali - vi è una carenza di personale del 18,5% ad oggi quantificata in 45 unità in meno rispetto alle piante organiche. Questo dato appare ancor più allarmante dal momento che – senza incremento di personale – il Comando dei Vigili del Fuoco della Provincia di Rimini ha ampliato il proprio ambito ai nuovi Comuni dalla Regione Marche, incrementando il territorio di competenza di circa 57 chilometri quadrati con un aumento di oltre 2.400 residenti. Da sud a nord le criticità della provincia | Con Delibera del Consiglio Comunale dello scorso settembre 2022, l’Amministrazione Comunale di Cattolica ha concesso un diritto di superficie al Ministero dell’Interno su un terreno di proprietà comunale per la realizzazione della sede dei Vigili del Fuoco, anche utilizzando fondi del PNRR. Ad oggi non c’è notizia rispetto all’avvio lavori che era dato per imminente. Infine: i prossimi 15/18 mesi vedranno l'avvio della fase più importante di lavori per la fluidificazione della SS16. La cantieristica porterà a criticità per la viabilità sull'asse costiera nella parte nord della provincia di Rimini con inevitabili ripercussioni sui tempi del soccorso tecnico urgente. E’ urgente che gli organi preposti dispongano che il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Bellaria - Igea Marina veda ampliata la durata dell’apertura stagionale per garantire maggiore rapidità negli interventi anche al di fuori del periodo estivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme dei sindacati: "Vigili del fuoco senza mezzi adeguati e con carenza di personale"

RiminiToday è in caricamento