rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Morciano di Romagna

L'Antica Fiera di San Gregorio torna in presenza e si allarga a tutta la Romagna

La kermesse, dove i contadini si trovavano per vendere ed acquistare bestiame, coinvolgerà le province di Forlì-Cesena, Ravenna e Ferrara

Una Fiera di San Gregorio 2.0. Il 2022 vedrà l'atteso ritorno della manifestazione regina della Valconca in una veste che guarderà da un lato alla tradizione e agli aspetti più popolari, dall'altro ad elementi di novità che proietteranno la kermesse verso il nuovo corso. Proprio in questi giorni l'amministrazione comunale del sindaco Giorgio Ciotti ha perfezionato un accordo con ARAER (l'Associazione Regionale Allevatori dell'Emilia-Romagna). L'intento è quello di mettere al centro l'antico legame con il mondo rurale e contadino che da millenni caratterizza l'Antica fiera, facendola diventare un punto di riferimento a livello regionale e nazionale per l'intero comparto agrario e dell'allevamento. Il Foro Boario tornerà dunque a essere il cuore pulsante dell'evento, con il suo richiamo alle radici ultrasecolari di Morciano di Romagna. Previsto il raddoppio delle giornate dedicate alla mostra di bovini, ovini, cavalli e animali da cortile, da sempre uno degli appuntamenti più amati dell'intero cartellone fieristico, da parte degli addetti ai lavori ma anche dei semplici appassionati e curiosi. La mostra bovina, in particolar modo, assumerà carattere interprovinciale, ospitando anche gli allevatori e i capi selezionati provenienti da Forlì-Cesena, Ravenna e Ferrara. Confermate le esibizioni equestri nella cornice del parco urbano del Conca, mentre la prima domenica di Fiera ospiterà, in piazza del Popolo, delle prove di agility dog con i cani dei migliori allevamenti italiani. 

Riflettori puntati anche sul padiglione fieristico, oggetto in questi giorni di un importante intervento di riqualificazione degli spazi riservati all'auditorium e di efficientamento energetico. Accanto alla tradizionale mostra campionaria, troverà posto anche un nuovo corner interamente dedicato all'enogastronomia. Ristorazione di qualità, produttori locali e i sapori della Romagna andranno a braccetto con i vini provenienti dalle cantine di eccellenza del territorio, per offrire al pubblico un'esperienza a 360° nel gusto. Food & vine saranno dunque gli ingredienti di un nuovo contenitore che per tutta la durata della Fiera trasformerà Morciano nella capitale dei buongustai. 

Nel frattempo l'amministrazione comunale ha approvato le tariffe per l'edizione 2022 dell'Antica Fiera di San Gregorio per gli operatori economici che prenderanno parte alla manifestazione. Confermate le diverse aree espositive (venditori ambulanti, frontisti, florovivaisti, macchine agricole industriali, luna park, osterie temporanee), mentre si registra una riduzione media del 5% dei canoni previsti per la partecipazione. Un segnale positivo che l'amministrazione comunale ha voluto lanciare per incentivare la ripartenza della Fiera dopo due anni di stop e favorire gli operatori economici che da sempre rappresentano l'anima della kermesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Antica Fiera di San Gregorio torna in presenza e si allarga a tutta la Romagna

RiminiToday è in caricamento