menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'archivio dell'orrore, nel computer trovati migliaia di video e immagini pedopornografiche

Arrestato in flagranza un pedofilo riminese, nell'hard disk files dal contenuto raccapricciante

Migliaia di files dal contenuto raccapricciante che, con foto e video, riprendono abusi sessuali su neonati e bambini commessi da adulti. A scoprire l'archivio dell'orrore, custoditonel computer di un 30enne riminese, sono stati gli inquirenti della polizia Postale di Rimini che hanno eseguito una perquisizione nell'abitazione che il ragazzo condivide con la madre. A ordinarla la Procura di Bologna che sta indagando su un giro di pedopornografia on line nel quale è finito anche il riminese. Appena i files sono stati individuati nell'hard disk, per il 30enne sono scattate le manette. Sono in corso ulteriori indagini per cercare di ricostruire la rete del pedofilo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Impennata di nuovi positivi, il riminese verso quota 300

  • Cronaca

    A San Marino partita la vaccinazione Covid con lo Sputnik V

  • Cronaca

    Blitz nell'ex nuova Questura, trovati a bivaccare negli stanzoni abbandonati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento