menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Ausl di Rimini al top per la tutela dell'ambiente

Si è svolta lunedì nella sede del "Gruppo 24 ORE" la cerimonia di consegna degli Ethic Award 2011, il premio per un futuro sostenibile organizzato dal settimanale GDOWEEK

In pochi giorni, dopo l'assegnazione dell'ABB Award per le buone pratiche ambientali, un altro importante riconoscimento all'Ausl di Rimini sempre sul tema del risparmio energetico e della tutela del territorio.  Si è svolta infatti lunedì scorso, nella sede del “Gruppo 24 ORE”, la cerimonia di consegna degli Ethic Award 2011, il premio per un futuro sostenibile organizzato dal settimanale GDOWEEK, testata edita dal “Gruppo 24 ORE”.

Oltre 70 i progetti che hanno concorso e 7 i riconoscimenti assegnati: Ethic Award 2011 al miglior progetto in assoluto, e ai vincitori delle sette aree in gara: Processi industriali e di filiera, Retailer locale e territorio-comunità, Greening, Salute Minoranze e società, Education, il Sud del mondo, il Lavoro Ed il vincitore assoluto Ethic Award 2011 è il "Piano di miglioramento della sostenibilità dell’Azienda USL di Rimini".

Il progetto, cui è andato anche il premio per la categoria Greening, è stato premiato in quanto, si legge nella motivazione “ha creato una 'best practice' di politica ambientale nel settore pubblico e sanitario, che diventa un esempio replicabile e modulare per qualsiasi altra realtà pubblica e privata. Il piano, attraverso un approccio integrato tra efficienza, utilizzo di energie rinnovabili e uso razionale dell’energia, ha coinvolto i dipendenti nell’applicazione delle buone pratiche, ed ha generato benefici concreti verso i cittadini e il sistema di imprese della zona”.

L'Azienda USL di Rimini, rappresentata dall'architetto Enrico Sabatini (Direttore dell'Ufficio Tecnico) e dall'ingegner Paolo Bianco (responsabile del piano di risparmio energetico per l'Azienda), dei quali si allega foto, è stato l'unico soggetto pubblico premiato dalla prestigiosa testata. Si ricorda che solo una settimana fa l'A.USl ha ricevuto, a Sesto San Giovanni, l'ABB Award, uno dei premi nazionali più prestigiosi sul tema in oggetto, e che negli ultimi 18 mesi sono “piovuti” ben 12 riconoscimenti nazionali, 3 dei quali come miglior Azienda in Italia.

In quel caso la motivazione del riconoscimento spiegava che “da un decennio ha definito politiche per la realizzazione dei nuovi impianti. Già dal 2002 tutte le Unità Trattamento d’Aria sono dotate di inverter sulla mandata e sulla ripresa, una scelta dettata dalla necessità di controllare le portate oltre che di risparmiare energia. Per il nuovo padiglione in costruzione presso la sede ospedaliera principale sono state realizzate 25 UTA dotate di inverter ABB, per una potenza totale di oltre 230 kW. Nel corso del 2009 e del 2010, inoltre, tutti i motori per qualsiasi applicazione (pompe, ventilatori, eccetera), sono stati sostituititi con nuovi motori ABB in classe di efficienza oggi IE2, ottenendo così un risparmio annuale di centomila euro”.

Si ricorda infine che tra i principali progetti di risparmio energetico elaborati dagli uffici dell’A.USL vi sono l’asilo aziendale con copertura predisposta per pannelli solari e tecnologie di bioarchitettura, nonché il progetto “Energia in circolo”. Quest’ultimo riveste una grande rilevanza aziendale anche in virtù delle caratteristiche strutturali particolarmente favorevoli dell'edificio “Colosseo”.

Si tratta in particolare dei seguenti interventi: raccolta differenziata; cassette WC con doppio pulsante; nuovi gruppi frigoriferi (per l'aria condizionata) ad alto rendimento; programma “Shutdown” per lo spegnimento automatico notturno dei computer; un impianto fotovoltaico; termocappotto sulla facciata esterna del fabbricato; ed una caldaia “a condensazione” ad alto rendimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento