Cronaca

L’ex cinema di Corpolò diventa centro aggregativo e culturale: il progetto del Comune

La Giunta comunale ha approvato il progetto per la creazione di un centro aggregativo per attività sociali, culturali, ricreative nei locali dell'ex cinema Smeraldo a Corpolò

La Giunta comunale ha approvato il progetto per la creazione di un centro aggregativo per attività sociali, culturali, ricreative nei locali dell'ex cinema Smeraldo a Corpolò, che si affaccia sulla riqualificata piazzetta del Tituccio.

Il progetto nasce per favorire l'inclusione sociale e l'incontro intergenerazionale, promuovendo in particolare il coinvolgimento delle persone che vivono in isolamento sociale. Un obiettivo da raggiungere attraverso momenti di confronto tematico, di aggregazione, di stimolo delle relazioni interpersonali in quella fascia di popolazione adulta ed anziana che è maggiormente esposta al rischio di marginalizzazione. Si intende quindi trasformare l'ex cinema in un luogo di incontro e condivisione delle esperienze, di promozione del benessere, di stimolo delle competenze e delle attitudini, perseguendo la più ampia inclusione attiva della persona nel suo contesto sociale e territoriale. Il progetto di sposa anche con l'obiettivo dell'Amministrazione comunale di realizzare presidi sociosanitari diffusi e avvicinare i servizi ai cittadini.

L'Amministrazione metterà a disposizione l'immobile di circa 400 metri quadrati, facente parte del patrimonio destinato agli scopi sociali, che sarà dato in concessione per sette anni attraverso un'istruttoria pubblica per il coinvolgimento attivo dei soggetti del terzo settore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ex cinema di Corpolò diventa centro aggregativo e culturale: il progetto del Comune

RiminiToday è in caricamento