rotate-mobile
Cronaca

L'hotel Duomo in cattive acque, la società di gestione ammessa al concordato preventivo

Se approvato dal Tribunale Fallimentare l'attività dell'albergo, realizzato sul progetto del designer israeliano Ron Arad, non dovrebbe essere interrotta

E' finita in cattive acque finanziarie la società John Perry S.r.l., proprietaria dell’Hotel Duomo di Rimini, che è stata ammessa alla procedura di concordato preventivo. La parola, adesso, spetta ai giudici del Tribunale Fallimentare che dovranno decidere se accettare o meno il piano di risanamento quindi permettere o meno la prosecuzione dell’attività d’impresa da parte della società. In una nota stampa, tuttavia, è stato comunicato che la  John Perry ha giàa redatto un piano industriale 2021-2026 per ripianare i debiti avvalendosi di una quadra di restructuring. Gli spazi dell'hotel, nel cuore del centro storico di Rimini, erano stati disegnati da Ron Arad, il famoso designer israeliano, nel 2006 creando un albergo unico nel suo genere, che ha ogni camera diversa e spazi comuni maestosi e insoliti. Dopo aver progettato il museo Bauhaus di Tel Aviv, alcuni tra i prodotti più iconici di Kartell e Moroso e la Fiat 500 Ron Arad Edition nel 2014, il celebre architetto si era lanciato sull’hospitality di stile portando a Rimini 34 camere e 9 suite caratterizzati da spazi minimal dal design estremo e dai tratti futuristici, come navicelle spaziali che seguono la logica cromatica dei piani. Prima viola. Poi rosso. E al terzo verde lime. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'hotel Duomo in cattive acque, la società di gestione ammessa al concordato preventivo

RiminiToday è in caricamento