L'istruzione nella provincia di Rimini: in crescita gli iscritti a Scuole ed Università, in calo i laureati

Sono quasi 41mila gli alunni che, per il 93%, scelgono la scuola pubblica, calano le iscrizioni nelle paritarie

Il percorso “istruzione e lavoro” è oggetto di particolare attenzione da parte della Camera della Romagna in quanto riveste un ruolo cruciale nei processi di inclusione e coesione e quindi di sviluppo delle persone, delle nostre imprese e del nostro territorio. Il Quaderno di Statistica "Istruzione e lavoro 2017" rende disponibile per la prima volta un report per Rimini. L’istruzione è oggi un bene prezioso, riconosciuto, a livello internazionale, dall’articolo 26 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che sancisce il diritto di ogni individuo all’istruzione, e, a livello nazionale, dall’art. 34 della Costituzione, che stabilisce l’obbligatorietà e la gratuità dell’istruzione per otto anni. All’assolvimento di tale funzione, l’area Romagna – Forlì-Cesena e Rimini provvede con 305 scuole di ogni ordine e grado (275 statali e 30 paritarie), svariati centri di formazione professionale e 3 Campus facenti capo all’Università degli Studi di Bologna.

Le elaborazioni curate dall’Ufficio Studi, in qualità di “Osservatorio economico della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini”, provenienti dai rispettivi Uffici Scolastici Provinciali, ci dicono che nel territorio Romagna (Forlì-Cesena e Rimini), nell’anno scolastico 2017/2018, le iscrizioni nelle scuole, che ammontano a 88.544 unità, sono aumentate, rispetto all’a.s. 2016/2017, dello 0,5%: +0,6% per le scuole statali, nelle quali si concentra ben il 95,7% del totale degli alunni (84.708), e -1,4% per le scuole paritarie (3.836 alunni, 4,3%).

Il 38,8% della popolazione scolastica frequenta le scuole primarie (34.347 alunni), il 23,3% le scuole secondarie di primo grado (20.602) e il 37,9% le scuole secondarie di secondo grado o superiori (33.595). Il 43,7% degli studenti delle scuole superiori è iscritto ai licei, il 34,1% agli istituti tecnici e il restante 22,2% agli istituti professionali; tra queste, le principali scuole per numero di iscritti risultano, nell’ordine: liceo scientifico (19,1% del totale degli iscritti nelle scuole superiori), istituto tecnico industriale (12,7%), istituto tecnico commerciale (11,8%), istituto professionale per i servizi alberghieri e ristorazione (9,3%), liceo delle scienze umane (8,9%) e liceo linguistico (7,6%). In termini di variazione annua, si riscontra una lieve diminuzione delle iscrizioni nelle scuole primarie (-0,4%) e un aumento delle stesse sia nelle scuole secondarie di primo grado (+1,3%) che in quelle di secondo grado (+1,0%); relativamente a quest’ultime, si assiste ad un incremento degli iscritti nei licei (+3,0%) e negli istituti professionali (+0,9%) e ad un contestuale calo negli istituti tecnici (-1,5%). 301 sono i corsi di formazione professionale e tecnica avviati nel 2017 per un totale di 7.787 partecipanti: tra i principali, 23 hanno riguardato corsi per lavori d’ufficio, 22 il settore alberghiero e ristorazione, 21 la meccanica e metallurgia, 20 l’informatica e 18 i servizi socio-educativi. L’anno accademico 2017/2018 registra 15.984 residenti nel territorio Romagna iscritti alle Università italiane (33% nell’area scientifica, 32% nell’area sociale, 20% nell’area umanistica e 15% nell’area sanitaria), di cui 11.353 iscritti all’Università di Bologna, con un incremento annuo del 2,4%; 15.570 sono gli iscritti ai Campus provinciali, con una variazione positiva del 2,9%. L’anno accademico 2016/2017 (ultimo periodo di analisi) registra, invece, una diminuzione annua sia del numero dei laureati residenti (3.348 unità, -1,0%) sia dei laureati nei Campus provinciali (3.675 unità, -4,2%).

In provincia di Rimini sono presenti 140 scuole di ogni ordine e grado (122 statali e 18 paritarie) con 40.990 iscritti nell’anno scolastico 2017/2018; rispetto all’a.s. 2016/2017, le iscrizioni sono aumentate dello 0,5%: +0,6% per le scuole statali, nelle quali si concentra ben il 93,5% del totale degli alunni (38.316), e -1,9% per le scuole paritarie (2.674 alunni, 6,5%). Il 39,4% della popolazione scolastica frequenta le scuole primarie (16.140 alunni), il 23,2% le scuole secondarie di primo grado (9.498) e il 37,4% le scuole secondarie di secondo grado o superiori (15.352). Il 44,4% degli studenti delle scuole superiori è iscritto ai licei, il 30,1% agli istituti tecnici e il restante 25,5% agli istituti professionali; tra queste, le principali scuole per numero di iscritti risultano, nell’ordine: liceo scientifico (20,0% del totale degli iscritti nelle scuole superiori), istituto professionale per i servizi alberghieri e ristorazione (14,2%), istituto tecnico industriale (13,4%), istituto tecnico commerciale (11,4%) e liceo delle scienze umane (7,2%). In termini di variazione annua, si riscontra una diminuzione delle iscrizioni nelle scuole primarie (-0,7%) e un aumento delle stesse sia nelle scuole secondarie di primo grado (+1,4%) che in quelle di secondo grado (+1,1%); relativamente a quest’ultime, si assiste ad un incremento degli iscritti nei licei (+2,8%) e ad un lieve calo negli istituti professionali (-0,4%), mentre risulta stabile la situazione negli istituti tecnici. 150 risultano i corsi di formazione professionale e tecnica avviati nel 2017 per un totale di 3.432 partecipanti: tra i principali, 15 hanno riguardato il settore alberghiero e ristorazione, 14 l’informatica e 11 i servizi socio-educativi.

L’anno accademico 2017/2018 registra 7.476 residenti in provincia iscritti alle Università italiane (33% nell’area sociale, 30% nell’area scientifica, 21% nell’area umanistica e 16% nell’area sanitaria), di cui 4.578 iscritti all’Università di Bologna, con un incremento annuo dell’1,5%. 4.888 sono gli iscritti al Campus provinciale, con una variazione positiva dell’1,0%. L’anno accademico 2016/2017 (ultimo periodo di analisi) registra, invece, una diminuzione annua sia del numero dei laureati residenti (1.568 unità, -2,0%) sia dei laureati nel Campus provinciale (1.155 unità, -7,0%). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento