L'istruzione nella provincia di Rimini: in crescita gli iscritti a Scuole ed Università, in calo i laureati

Sono quasi 41mila gli alunni che, per il 93%, scelgono la scuola pubblica, calano le iscrizioni nelle paritarie

Il percorso “istruzione e lavoro” è oggetto di particolare attenzione da parte della Camera della Romagna in quanto riveste un ruolo cruciale nei processi di inclusione e coesione e quindi di sviluppo delle persone, delle nostre imprese e del nostro territorio. Il Quaderno di Statistica "Istruzione e lavoro 2017" rende disponibile per la prima volta un report per Rimini. L’istruzione è oggi un bene prezioso, riconosciuto, a livello internazionale, dall’articolo 26 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che sancisce il diritto di ogni individuo all’istruzione, e, a livello nazionale, dall’art. 34 della Costituzione, che stabilisce l’obbligatorietà e la gratuità dell’istruzione per otto anni. All’assolvimento di tale funzione, l’area Romagna – Forlì-Cesena e Rimini provvede con 305 scuole di ogni ordine e grado (275 statali e 30 paritarie), svariati centri di formazione professionale e 3 Campus facenti capo all’Università degli Studi di Bologna.

Le elaborazioni curate dall’Ufficio Studi, in qualità di “Osservatorio economico della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini”, provenienti dai rispettivi Uffici Scolastici Provinciali, ci dicono che nel territorio Romagna (Forlì-Cesena e Rimini), nell’anno scolastico 2017/2018, le iscrizioni nelle scuole, che ammontano a 88.544 unità, sono aumentate, rispetto all’a.s. 2016/2017, dello 0,5%: +0,6% per le scuole statali, nelle quali si concentra ben il 95,7% del totale degli alunni (84.708), e -1,4% per le scuole paritarie (3.836 alunni, 4,3%).

Il 38,8% della popolazione scolastica frequenta le scuole primarie (34.347 alunni), il 23,3% le scuole secondarie di primo grado (20.602) e il 37,9% le scuole secondarie di secondo grado o superiori (33.595). Il 43,7% degli studenti delle scuole superiori è iscritto ai licei, il 34,1% agli istituti tecnici e il restante 22,2% agli istituti professionali; tra queste, le principali scuole per numero di iscritti risultano, nell’ordine: liceo scientifico (19,1% del totale degli iscritti nelle scuole superiori), istituto tecnico industriale (12,7%), istituto tecnico commerciale (11,8%), istituto professionale per i servizi alberghieri e ristorazione (9,3%), liceo delle scienze umane (8,9%) e liceo linguistico (7,6%). In termini di variazione annua, si riscontra una lieve diminuzione delle iscrizioni nelle scuole primarie (-0,4%) e un aumento delle stesse sia nelle scuole secondarie di primo grado (+1,3%) che in quelle di secondo grado (+1,0%); relativamente a quest’ultime, si assiste ad un incremento degli iscritti nei licei (+3,0%) e negli istituti professionali (+0,9%) e ad un contestuale calo negli istituti tecnici (-1,5%). 301 sono i corsi di formazione professionale e tecnica avviati nel 2017 per un totale di 7.787 partecipanti: tra i principali, 23 hanno riguardato corsi per lavori d’ufficio, 22 il settore alberghiero e ristorazione, 21 la meccanica e metallurgia, 20 l’informatica e 18 i servizi socio-educativi. L’anno accademico 2017/2018 registra 15.984 residenti nel territorio Romagna iscritti alle Università italiane (33% nell’area scientifica, 32% nell’area sociale, 20% nell’area umanistica e 15% nell’area sanitaria), di cui 11.353 iscritti all’Università di Bologna, con un incremento annuo del 2,4%; 15.570 sono gli iscritti ai Campus provinciali, con una variazione positiva del 2,9%. L’anno accademico 2016/2017 (ultimo periodo di analisi) registra, invece, una diminuzione annua sia del numero dei laureati residenti (3.348 unità, -1,0%) sia dei laureati nei Campus provinciali (3.675 unità, -4,2%).

In provincia di Rimini sono presenti 140 scuole di ogni ordine e grado (122 statali e 18 paritarie) con 40.990 iscritti nell’anno scolastico 2017/2018; rispetto all’a.s. 2016/2017, le iscrizioni sono aumentate dello 0,5%: +0,6% per le scuole statali, nelle quali si concentra ben il 93,5% del totale degli alunni (38.316), e -1,9% per le scuole paritarie (2.674 alunni, 6,5%). Il 39,4% della popolazione scolastica frequenta le scuole primarie (16.140 alunni), il 23,2% le scuole secondarie di primo grado (9.498) e il 37,4% le scuole secondarie di secondo grado o superiori (15.352). Il 44,4% degli studenti delle scuole superiori è iscritto ai licei, il 30,1% agli istituti tecnici e il restante 25,5% agli istituti professionali; tra queste, le principali scuole per numero di iscritti risultano, nell’ordine: liceo scientifico (20,0% del totale degli iscritti nelle scuole superiori), istituto professionale per i servizi alberghieri e ristorazione (14,2%), istituto tecnico industriale (13,4%), istituto tecnico commerciale (11,4%) e liceo delle scienze umane (7,2%). In termini di variazione annua, si riscontra una diminuzione delle iscrizioni nelle scuole primarie (-0,7%) e un aumento delle stesse sia nelle scuole secondarie di primo grado (+1,4%) che in quelle di secondo grado (+1,1%); relativamente a quest’ultime, si assiste ad un incremento degli iscritti nei licei (+2,8%) e ad un lieve calo negli istituti professionali (-0,4%), mentre risulta stabile la situazione negli istituti tecnici. 150 risultano i corsi di formazione professionale e tecnica avviati nel 2017 per un totale di 3.432 partecipanti: tra i principali, 15 hanno riguardato il settore alberghiero e ristorazione, 14 l’informatica e 11 i servizi socio-educativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’anno accademico 2017/2018 registra 7.476 residenti in provincia iscritti alle Università italiane (33% nell’area sociale, 30% nell’area scientifica, 21% nell’area umanistica e 16% nell’area sanitaria), di cui 4.578 iscritti all’Università di Bologna, con un incremento annuo dell’1,5%. 4.888 sono gli iscritti al Campus provinciale, con una variazione positiva dell’1,0%. L’anno accademico 2016/2017 (ultimo periodo di analisi) registra, invece, una diminuzione annua sia del numero dei laureati residenti (1.568 unità, -2,0%) sia dei laureati nel Campus provinciale (1.155 unità, -7,0%). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

  • La cometa Neowise fa capolino nel cielo sopra Rimini

  • Stop ai voli, discoteche e mascherine: le novità del nuovo decreto

  • Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Medico ubriaco sul monopattino va a sbattere contro l'ambulanza

Torna su
RiminiToday è in caricamento