rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

L'occhio della polizia di Stato ha vigilato sugli eventi della Riviera

Oltre 200 le divise messe in campo per la sicurezza di residenti e turisti, due pusher in manette e 8 denunciati a piede libero per vari reati

Un fine settimana di super lavoro per il personale della polizia di Stato che, in occasione dei tanti eventi sul territorio riminese, ha messo in campo un imponente schieramente per garantire la sicurezza di turisti e residenti. Numerosi sono stati i servizi pianificati in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenuto dal Prefetto di Rimini, Gabriella Tramonti, e tecnicamente predisposti dal Questore. Sono state oltre 200 le divise che hanno pattugliato il territorio e, oltre al personale della Questura, sono intervenute a supporto 70 unutò dei Reparti mobili di Senigallia e Bologna e il personale specialistico degli artificieri, unità cinofila antiesplosivo e antidroga, Unità operative di primo intervento della Polizia di Stato. A questi numeri vanno aggiunti i contingenti dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale, impiegato dal Questore di Rimini per ogni singolo evento. La pianificazione strategica dei servizi effettuata dalla Polizia di stato in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e con i diversi comandi delle Polizie Municipali ha infatti permesso di ottimizzare le risorse a disposizione per gli eventi programmati e per quelli svoltisi in questa provincia: mediante un’attenta attività di coordinamento e di sinergica collaborazione, è stato infatti possibile migliorare l’efficacia preventiva e repressiva dei servizi espletati, perfezionando l’articolato meccanismo di sicurezza appositamente predisposto.

Decisivo infatti è stato pure lo svolgimento dei servizi in mare: gli operatori della Squadra nautica della Polizia di Stato e gli equipaggi della Guardia di Finanza impegnati nel soccorso in mare, coordinati dalla locale Capitaneria di Porto, hanno garantito la sicurezza in mare mediante un adeguato servizio di salvamento a tutela dei partecipanti, non solo lungo il tratto di costa interessato dalle Frecce Tricolore, ma anche su tutto il tratto di lungomare della provincia, invaso da migliaia di turisti e cittadini per la bella giornata di sole. A fornire il loro decisivo e insostituibile contributo sono stati pure i Vigili del Fuoco con le diverse postazioni dislocate lungo l’intera area dell’evento e il personale sanitario del 118, che ha garantito la loro presenza diffusa, assicurando una “risposta” sanitaria pronta e immediata. E al fine di garantire la sicurezza dei partecipanti importante è stato il notevole contributo fornito dal personale della Polizia Municipale e della vigilanza privata incaricato dal Comune di Rimini che ha vigilato sul rispetto dell’ordinanza sindacale sul divieto di vendita e consumo di bevande in vetro e sul rispetto dei divieti di sosta predisposti per mantenere sgombre le aree di afflusso e di deflusso individuate. Importante è stata l’attività svolta dalla Polizia stradale e dalla Polizia Municipale che hanno evitato - sin dal primo pomeriggio e fino alle prime ore di domenica -  la congestione delle strade cittadine e l’ordinato svolgimento nelle fasi di afflusso e di deflusso dei cittadini.

Il bilancio ha visto due persone finire in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, altrettante, segnalate in Prefettura come assuntori. Per reati connessi con la violazione delle regole sull’ingresso e soggiorno sul territorio nazionale nonché per reati contro il patrimonio, e per violazione di un foglio di via obbligatorio sono state 8 le persone denunciate a piede libero mentre, altre due, sono state sanzionate per ubraichezza molesta. I controlli effettuati dal personale della Polizia di Stato con l’ausilio del fiuto delle unità antidroga ha permesso inoltre di sequestrare oltre cento grammi di sostanza stupefacente. Decine inoltre le auto controllate e le sanzioni elevate ai posti di controllo per violazione delle disposizioni del codice della strada.

Il Questore di Rimini, Maurizio Improta, ringrazia tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato e delle altre Forze dell’ordine per lo spirito di sacrificio e per la dedizione che anche durante il fine settimana appena trascorso hanno dimostrato nell’espletamento dei numerosi servizi predisposti dalla Questura di Rimini. Il Questore rivolge in particolare il suo ringraziamento a tutto il personale, che si è reso disponibile anche oltre i normali turni di servizio, soprattutto per assicurare la serenità del primo grande fine settimana estivo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'occhio della polizia di Stato ha vigilato sugli eventi della Riviera

RiminiToday è in caricamento