menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'olio extravergine "ospite" delle scuole

I bimbi avranno il ruolo di ‘intervistatori’ nei confronti dei loro genitori che potranno rispondere a quesiti sull’impiego dell’olio in cucina

L’amministrazione comunale di Montegridolfo, in occasione della XVII edizione del concorso regionale tra oli extra vergini di oliva di qualità, ha deciso di ampliare la manifestazione attraverso un progetto di sensibilizzazione rivolto al mondo della scuola con l’obiettivo di promuovere il consumo e la conoscenza delle peculiarità e del valore salutistico dell’olio extra vergine di oliva valorizzando l’olio prodotto sul territorio provinciale.

In particolare, ha pensato di coinvolgere nel progetto direttamente gli alunni di alcune scuole primarie del territorio della provincia di Rimini attraverso la distribuzione di due questionari: uno diretto ai bambini e l’altro ai loro genitori. Per quest’ultimo i bambini avranno il ruolo di ‘intervistatori’ nei confronti dei loro genitori che potranno rispondere a quesiti sull’impiego dell’olio in cucina, sulle conoscenze delle sensazioni di pregio e difetto e sulla importanza salutistica dell’olio extra vergine d’oliva.

“Il coinvolgimento delle scuole primarie nel progetto – commenta il sindaco Nadia Fraternali – rappresenta un importante arricchimento delle finalità generali della manifestazione e soprattutto un’occasione per creare le basi affinché le generazioni future acquisiscano una maggiore consapevolezza dello stretto legame che esiste fra qualità delle produzioni agro-alimentari, tipicità e difesa del territorio rurale”.

I dati raccolti ed elaborati saranno presentati domenica 4 dicembre in occasione della manifestazione “L’olio novello in tavola” alla presenza degli insegnanti, genitori e alunni ai quali verrà consegnata una bottiglietta di olio extra vergine di oliva di Montegridolfo quale riconoscimento per l’impegno nell’attuazione del progetto.

La manifestazione ha il patrocinio e il contributo della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Rimini e dell’Enohobby Club dei Colli Malatestiani ed è organizzata in collaborazione con Pro Loco, A.R.P.O. (Associazione Regionale Produttori Olivicoli), O.L.E.A (organizzazione laboratori esperti assaggiatori), il “Comitato d’assaggio professionale” dell’Emilia Romagna operante presso l’Università di Bologna e la “Strada dei vini e dei sapori dei colli di Rimini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento