Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

L'Ordine degli infermieri di Rimini contrario all'obbligo del vaccino Covid

Il presidente Nicola Colamaria: "Io non credo nell'obbligatorietà, deve essere l'ultima ratio"

"Io non credo nell'obbligatorietà del vaccino, deve essere l'ultima ratio", bisogna invece puntare "su formazione e informazione" degli operatori sanitari. Lo sostiene il presidente dell'Ordine delle professioni infermieristiche (Opi) di Rimini Nicola Colamaria, intervistato dalla trasmissione televisiva Aria pulita su 7 Gold. Formando e informando, sostiene, i dubbi dei professionisti verranno fugati e "la gran parte si vaccinerà". In merito l'ordine ha organizzato un webinar venerdì prossimo, sottolinea. Certo, aggiunge Colamaria, qualora ci fosse una "opposizione netta" o una presa di posizione in pubblico no vax da parte degli iscritti, l'Ordine interverrà. Ma al momento, conclude, a Rimini che pure è un territorio dove i no vax sono sempre stati attivi, "non si registrano casi". Da risolvere, conclude, c'è il problema della carenza di personale: "Infermieri a spasso non ce ne sono, servono strategie a partire dal normare la libera professione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ordine degli infermieri di Rimini contrario all'obbligo del vaccino Covid

RiminiToday è in caricamento