La banda dei topi d'appartamento arrestata per associazione a delinquere

I cinque malviventi, già finiti in carcere, sono ritenuti responsabili di una serie di furti nelle case delle provincie di Modena, Rimini, Pesaro-Urbino e Ancona

Nella giornata di martedì i carabinieri della Compagnia di Riccione ha eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti malviventi accusati, a vario titolo, di furti negli appartamenti. Si tratta del proseguo dell'indagine dei militari dell'Arma della Perla Verde, partita a gennaio di quest'anno, che ha fatto luce su circa un centinaio di rapine e furti nelle abitazioni delle province di Modena, Rimini, Pesar-Urbino e Ancona a cavallo delle festività natalizie. A finire in carcere sono stati 5 albanesi di 34, 28, 26, 29 e 41 anni. Quest'ultimo, sfuggito alla prima retata, si era recato in Albania per far cambiare legalmente ill proprio nome in Lupin poichè si reputava un ladro professionista e imprendibile..

Gli inquirenti dell'Arma hanno evidenziato come si trattasse di una banda ben organizzata e che, ciascuno dei componenti, aveva un ruolo ben determinato nel gruppo. L'operazione è stata portata avanti coi colleghi della Compagnia di Fano che, lo scorso gennaio, avevano arrestato gli stessi.malviventi. I componenti del gruppo si trovavano già ristretti in carcere e, nel pomeriggio di martedì, gli è stato notificato il nuovo provvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

  • Dpcm 3 dicembre: feste di Natale solo tra conviventi, viaggia solo chi deve rientrare nella residenza

Torna su
RiminiToday è in caricamento