La Capitaneria promuove un corso sulla sicurezza in mare per i pescatori

Il Manuale è stato scritto dal Centro Internazionale Radio Medico, con lo scopo di fornire assistenza radiomedica gratuita ai marittimi imbarcati su navi prive di medico a bordo e di qualsiasi nazionalità

Rappresentanti del ceto peschereccio del porto di Rimini a lezione di sicurezza in mare. Tredici pescatori riminesi hanno partecipato ad una lezione nella sede della Capitaneria di porto di Ravenna, Direzione Marittima dell’Emilia Romagna, rivolta alla categoria degli operatori del settore della pesca professionale, per la presentazione del Manuale di primo soccorso elementare per la gestione delle emergenze mediche ed automedicazione per i lavoratori del comparto ittico. Il Manuale è stato scritto dal Centro Internazionale Radio Medico, con lo scopo di fornire assistenza radiomedica gratuita ai marittimi imbarcati su navi prive di medico a bordo e di qualsiasi nazionalità, in navigazione su tutti i mari, in concorso alle procedure di soccorso ed evacuazione medica attuate dalle Autorità Marittime chiamate a coordinarne le operazioni.

L’iniziativa, promossa dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e forestali e sposata dal Comando Generale delle Capitanerie di porto, è stata valorizzata in ambito locale dalla Direzione Marittima di Ravenna, considerato il quadro della pesca professionale esercitato nella sua giurisdizione che si presenta, per caratteristiche e circostanze concomitanti, tra i più complessi nell’intero scenario adriatico e mediterraneo. L’invito per la partecipazione all’incontro esteso a tutte le marinerie di pesca dei porti della Romagna, rientra tra le iniziative intraprese per il rilancio del settore ittico, mirate a fornire a tutti i marittimi del comparto della pesca professionale un bagaglio di conoscenze di base sulle principali e ricorrenti situazioni d’emergenza in mare, comprensivo delle procedure da attuare per fronteggiare le diverse circostanze di pericolo.

Significativa è stata la risposta con cui gli operatori del settore hanno aderito all’iniziativa: i partecipanti al corso, infatti, sono stati oltre 200, suddivisi in più gruppi di lavoro, ed indottrinati sulle predette circostanze di emergenza in mare e gestione delle stesse, denotando l’elevata sensibilità riservata al tema della sicurezza dagli operatori della marineria di Rimini. La mattinata di lavoro ed insegnamento, tenuta dal prof Francesco Armenta, direttore della Fondazione Centro Internazionale Radio Medico e docente dell’Università di Camerino, è stata aperta dal Direttore Marittimo e Comandante del porto, il Capitano di Vascello Giuseppe Meli il quale nell’accogliere tutti i partecipanti ha evidenziato che "La sicurezza in mare, ed ancor prima la sua tutela, è un valore che merita incessante attenzione e puntuale osservanza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quest’ultimo, infatti, è profondamente connesso alla salvaguardia della vita umana in mare e, come tale, richiede l’impegno incondizionato da parte di tutti per la sua massima valorizzazione - aggiunge Meli -. A questo si aggiunga che il settore della pesca professionale, che vive uno dei suoi momenti più difficili, è stato e rimane uno dei punti di forza delle attività marittime professionali dell’intera zona costiera e la stessa importanza deve essere riservata alle condizioni secondo le quali lo stesso si sviluppa e si svolge quotidianamente. Una risposta così numerosa da parte delle marinerie dei porti della Romagna rimane un dato confortante, in quanto attesta l’elevato livello di attenzione che gli operatori ancor prima dell’Autorità Marittima, assicurano alla tematica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento