La carica degli scout durante l'emergenza Covid: a Rimini 289 volontari in aiuto dei più deboli

In tutto sono 1.914 gli scout dell'Agesci dell'Emilia-Romagna che si sono offerti come volontari dal 16 marzo in poi

Durante l'emergenza coronavirus, un volontario su cinque era uno scout. "Dai dati in nostro possesso una percentuale molto elevata di volontari attivi in questa emergenza sono scout: uno su cinque. La nostra caratteristica è tipicamente essere a servizio delle fasce più deboli della popolazione, con una parola gentile e un sorriso, veniamo sempre ricordati per questo". A dirlo è Giampaolo Rosi, incaricato regionale del settore Protezione Civile dell'associazione Guide e scout cattolici italiani (Agesci) dell'Emilia-Romagna. "Potere contare sulla presenza degli scout nei piccoli Comuni di provincia era fondamentale nell'emergenza", spega Rosi in un comunicato-intervista dell'Agesci dell'Emilia-Romagna: dopo 11 settimane di emergenza tira le somme dell'aiuto portato dagli scout cattolici durante la fase più acuta della pandemia. In tutto sono 1.914 gli scout dell'Agesci dell'Emilia-Romagna che si sono offerti come volontari dal 16 marzo in poi. Di questi, la stragrande maggioranza under 40 (84%) e il 58% con meno di 25 anni. Della compagine in servizio 651 sono rover e scolte, cioè ragazzi e ragazze dai 18 ai 21 anni, mentre gli altri sono capi.

Il Riminese

Tra le provincie regionali svetta Forli'-Cesena con 312 reclute, seguita poi da Rimini (289), Modena (273), Bologna (276), Reggio Emilia (234), Parma (151), Piacenza (145) e Ferrara (124). Siccome questa volta non si trattava di un'emergenza legata a fenomeni atmosferici, come invece fu per il terremoto del 2012, quando anche in quell'occasione gli scout hanno risposto prontamente alla chiamata di aiuto, "la fase più complicata per tutti èstato capire cosa potevamo fare in sicurezza, le comunità capi e i comitati di zona si sono comportati in maniera molto responsabile e collaborativa, è stato per noi un lavoro molto impegnativo, ma vissuto con serenità e gioia- spiega Rosi- ora i volontari stanno proseguendo con metodo e competenza gli impegni di servizio". La nuova sfida che ora attende il settore Protezione civile degli scout di Agesci Emilia-Romagna "è aiutare i gruppi nella ripresa in sicurezza delle attività scout in presenza con i ragazzi".
Infatti, con la fine del lockdown e l'avvio della fase 2 si è registrata una diminuzione delle richieste di servizio sul territorio (la scorsa settimana erano operativi 677 volontari, il 35% del totale attivato), questo perché da lunedì 8 giugno sarà possibile riprendere le attività scout in presenza. Una situazione che sta impegnando gli oltre 4.200 capi emiliano-romagnoli nello studio delle nuove modalità per accogliere in sicurezza bambini e ragazzi e nelle progettazione delle attività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(fonte Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento